Stanco firma la svolta, che impatto Ilari: Samb-Imolese, LE PAGELLE


LA SAMB RIBALTA L’IMOLESE: 2-1. LA CRONACA

ROSELLI: «UNA GRANDE SODDISFAZIONE»

FEDELI: «HO FATTO I COMPLIMENTI AI RAGAZZI»

SALA                                  6

Infilato in diagonale da Lanini, evita il bis su un’azione simile pochi minuti dopo respingendo un tiro di Sciacca. Fa venire i brividi con una sfarfallata su calcio d’angolo, ma la prestazione è tutto sommato sufficiente.

RAPISARDA                      6

Torna al “suo” tra i quattro della difesa, ma vive un primo tempo da incubo infilato dagli attaccanti di Dionisi. Le cose migliorano molto nella ripresa, anche per via dell’uscita di Lanini.

BIONDI                             6

L’incontro non inizia di certo alla grande visto che dalle sue parti l’Imolese sfonda in occasione dell’1-0. Di lì in poi, però, si dimostra sempre attento in marcatura, anche su quelle palle inattive tanto amare per la Samb a Ravenna.

DI PASQUALE                  6,5

Con Biondi compone un’inedita coppia centrale. Nel primo tempo qualche pallone giocato con un po’ di frenesia, ma la sua è comunque una prova discreta.

CECCHINI                         6

L’Imolese affonda quasi sempre sul versante opposto e questo gli permette di accompagnare la manovra offensiva senza troppi assilli. Pochi errori anche se in zona cross è lecito aspettarsi ancora qualcosa in più.

GELONESE                       6,5

Torna a farsi rispettare a centrocampo, come forse non era mai successo in questo inizio di campionato. Cresce col passare del match, garantendo buona copertura anche se pecca un po’ nell’impostare l’azione.

BOVE                                S.V.

Lascia il campo dopo 19 minuti per un infortunio muscolare, anche se fin quando è stato in gioco non ha fatto alcunché.

SIGNORI                           6

La mediana ospite gira a ritmi troppo elevati nei primi minuti, o forse è lui che è spaesato come il resto della squadra. Si riprende con giocate facili ma efficaci, proponendosi anche spesso in area di rigore avversaria.


RUSSOTTO                       6

L’ex Catania è uno dal piede preciso, ma per tirare fuori le due palle gol che gli capitano nel primo tempo bisognerebbe davvero impegnarsi a fondo. Si guadagna la sufficienza con un inizio di secondo tempo da indemoniato, caratterizzato dal cross per il pareggio di Stanco.

STANCO                           8

La bellezza del calcio sta nella sua imprevedibilità, nella capacità di poter cambiare tutto nel giro di pochi istanti. È quello che accade ad inizio ripresa, quando con un bel gol e l’assist per Ilari dà entusiasmo al Riviera e cambia l’inerzia della partita. E speriamo non soltanto di quella.

CALDERINI                       6,5

Recapitare un paio di buoni cross in area romagnola oltre a rendersi protagonista con le sue accelerate: qualità ma anche concretezza sull’esterno mancino.

ILARI                                 7,5

Gettato nella mischia a freddo costruisce qualche buona azione d’attacco anche nel corso di un orribile primo tempo, prima di realizzare il gol della liberazione su sponda di Stanco. Un apporto determinante.

GEMIGNANI                    6,5

Per lui caratteristiche e compiti completamente diversi rispetto a Calderini, ma sulla sinistra fa il suo dovere quando c’è da contenere e riproporsi in transizione.

ISLAMAJ                           S.V.

Entra quando l’arbitro ha già il fischietto in bocca.

Daniele Bollettini


Condividi questo post: