Gianni: «Fedeli innamorato della Samb. Da lui programmazione lungimirante»


Franco Fedeli, si sa, non ha una personalità piatta. Anzi, le tre dimensioni le supera abbondantemente. Una descrizione del numero uno di Viale dello Sport prova a farla chi lo conosce molto bene e lavora con lui da tanti anni, l’avvocato Andrea Gianni:

«Il presidente è sempre sul pezzo: ci chiede di essere concentrati e noi dobbiamo rispondere sempre presente. È lui che ci da la forza quotidianamente, non solo quando entra negli spogliatoi durante la pausa. Il primo ad essere tifoso e il primo a sentire la partita è sempre lui. Io, ad esempio, sento la partita nel giusto modo. Qualche volta capita che abbia punti di vista differenti con i direttori di gara, ma spesso è impossibile parlare, trovare una mediazione, anche quando c’è la massima educazione. Il presidente vive di emozioni. Ha ragione suo figlio quando dice che è un ultras perché parliamo di una persona che da Ortisei è partita da sola, di mattina, per venire a Santarcangelo a vedere la partita. Qui si lavora per il bene della Samb e tutti lo facciamo senza concentrarci su altro. Il presidente lo fa avendo una programmazione lungimirante».

Gli screzi tra innamorati esistono da sempre. Tra Fedeli e la Samb, si intende… Ma anche tra il “Pres” e il suo tecnico, Ezio Capuano:

«Non ci sono mai state crisi. Il nostro presidente non si esime nel parlare e nel rispondere. Probabilmente qualche domanda o qualche provocazione lo indispettiscono. Ma è innamorato della Samb. Spetta a lui e suo figlio decidere al termine della stagione, ma credo che non ci siano problemi».

Commenti
Condividi questo post: