Serafino: «Non sono preoccupato. Montero non deve essere un capro espiatorio»



CARPI-SAMB 2-0, LA CRONACA

MONTERO: «DOBBIAMO SOLO LAVORARE»

Abbassare i toni e smorzare sul nascere le polemiche. Questo l’intento di Domenico Serafino, che ha rilasciato delle interviste e Corriere Adriatico e Resto del Carlino dopo la sconfitta della Samb all’esordio in campionato in casa del Carpi. «Non sono preoccupato. Chiaro, non prendiamo sottogamba il segnale di Carpi e dobbiamo essere pronti ad intervenire nel caso ce ne fosse bisogno, ma da qui a perdere la calma ce ne passa – ha detto il presidente rossoblù al Carlino -. Dobbiamo imparare ad essere equilibrati. Se siamo tutti più tranquilli il lavoro sarà più semplice. Tante squadre, domenica, hanno perso all’esordio contro club appena promossi». Dichiarazioni che trovano conferma in quelle riportate anche dal Corriere Adriatico: «Non si può dare addosso a Montero – le parole di Serafino -. Voglio difendere il suo lavoro, il tecnico uruguaiano non deve essere il capro espiatorio».


Condividi questo post: