Carpi-Samb 2-0: i rossoblù partono male. LA CRONACA



CARPI-SAMB 2-0

di Domenico Del Zompo

MARCATORI: 31’pt e 26’st Carletti.

CARPI (3-4-1-2): Rossini; Venturi, Sabotic, Varoli; Danovaro (23’st Martorelli), Fofana, Bellini, Lomolino; Maurizi; Carletti (46’st Sassi), Giovannini (39’st Marcellusi). A disp. Rossi, Varga, Ferri, Vano, Biasci. All. Coraggio (Pochesci squalificato).

SAMB (4-3-1-2): Nobile, D’Ambrosio, Cristini, Enrici; Scrugli, Rocchi, Angiulli, Masini (16’st Lescano), Liporace (16’st Goicoechea); Maxi Lopez, Nocciolini (28’st Chacon). A disp. Laborda, Fusco, Serafino, Mehmetaj, Lavilla. All. Montero.

ESPULSO: 23’pt D’Ambrosio.

AMMONIZIONI: 35’st Rocchi, 45’st Goichoecea, 48’st Sabotic, 48’st Fofana.

ANGOLI: 2-4.

NOTE: Cielo leggermente coperto, temperatura gradevole, terreno di gioco in discrete condizioni. Carpi in completo bianco, Samb in divisa blu con innesti rossi.

Imprecisi e in difficoltà. Questo il disegno della prima Samb del campionato 2020/2021. Sicuramente nell’economia del match fin troppo incide l’espulsione di D’Ambrosio che obbliga Montero a cambiare tutto in corsa. La doppietta di Carletti piega con troppa facilità i rossoblù che in avanti non si vedono quasi mai se non in qualche sporadica folata nella ripresa.


CARPI (MO) – È la prima di campionato, ma l’atmosfera al Cabassi è già frizzante. Si scalda con il sorriso la Samb nel prepartita, quando i ragazzi di Montero si preparano a schierarsi con un inedito 3-5-2. Stravolge la formazione vista tra amichevoli e Coppa Italia il tecnico uruguaiano che punta sulla coppia estro e fantasia Nocciolini-Maxi Lopez. Un tandem che regala poche gioie nella prima frazione di gioco col barbuto numero 9 che prova a svegliare dal torpore gli avversari con una buona intuizione personale poco dopo il quarto d’ora. Giovannini e Lomolino impensieriscono la statica retroguardia ospite in particolare al 22’ quando il primo si beve Cristini, ma finisce per servire un cross sul quale la retroguardia si muove bene rimediando all’errore. Finisce fuori D’Ambrosio un minuto più tardi per fallo da ultimo uomo su Lomolino, interpretazione molto severa dell’arbitro. Accusa il colpo la Samb che cede al 32’. Bellini lancia bene Carletti che a tu per tu con Nobile non sbaglia. Giocano bene i padroni di casa, più in difficoltà Maxi Lopez e compagni soprattutto in fase di impostazione con Rossini per lo più inoccupato nei primi 45’. La frazione va in ghiaccio col vantaggio dei biancorossi e una Samb in cerca di spunti. A trovarli, dopo il rientro in campo, è il Carpi che sfiora il raddoppio in apertura di tempo sugli sviluppi di un corner del quale approfitta bene Venturi, bravo Nobile a bloccare la sfera sulla linea. Urla dalla tribuna Pochesci: “Non stiamo giocando più”, cerca di motivare i suoi in campo iniziano a subire qualche calo di attenzione esponendo la difesa alle sortite avversarie. In rapida successione la Samb ottiene due corner, segnale incoraggiante di un peso crescente nella metà campo biancorossa. Brivido al 22’ con Giovannini che scappa via sulla direttrice mancina arrivando a concludere. Provvidenziale il guantone di Nobile che toglie le castagne dal fuoco. Non può nulla però l’estremo sul raddoppio dei padroni di casa. Scappa via il Carpi, ancora sulla sinistra, con Lomolino che serve Giovannini. La conclusione viene rimpallata da Goichoicea che, involontariamente, favorisce il tiro di Carletti a Nobile battuto. Manca la reazione rabbiosa dei rossoblù che nel finale provano ad affidarsi alle intuizioni di Lescano e una manciata di piazzati. Troppo poco per pensare di portare a casa tre punti dal Cabassi: il campionato della Samb parte in salita.


Condividi questo post: