Samb-Imolese 1-3, LE PAGELLE | Nobile e D’Ambrosio sbagliano ancora, Botta nervoso



SAMB-IMOLESE 1-3, LA CRONACA

MONTERO: «UNA DELLE MIGLIORI PARTITE DA QUANDO SONO QUI»

SAMB, CONFRONTO CON I TIFOSI DOPO IL KO CON L’IMOLESE

SERAFINO: «CON I TIFOSI CONFRONTO PACIFICO. VALUTIAMO IL RITIRO»

NOBILE               4

Ancora una volta protagonista in negativo: al 19’ si fa sfilare il pallone da Torrasi compromettendo una partita che era stata approcciata fino a quel momento bene dalla squadra. Il suo inizio di stagione era stato più che positivo, ma forse è il momento di concedergli un po’ di riposo per ritrovare tranquillità.

FAZZI                  6

Spesso proiettato in avanti, anche se non sempre garantisce la giusta copertura in fase passiva. Protagonista nell’assedio finale alla ricerca del pareggio, con un mancino di prima intenzione che sibila il palo alla sinistra di Siano.

CRISTINI             5,5

Un’incertezza in disimpegno nei minuti iniziali, ma poi il centrale si comporta bene in marcatura su Polidori e compagni. Fuori posizione nel finale sul contropiede innescato involontariamente da Botta per il gol del definitivo 1-3.

D’AMBROSIO    5

Gravano su di lui molte responsabilità sul gol del raddoppio ospite, con Della Giovanna che lo anticipa senza problemi sul primo palo. Leggerezze che un leader difensivo come dovrebbe essere lui non può permettersi.

ENRICI                6

La sua fascia è quella dove la Samb soffre meno le pur rare offensive avversarie. Nella ripresa è costantemente proiettato in avanti, tanto da arrivare spesso in area di rigore sui cross provenienti dalla destra.

BOTTA                5

Parte bene giocando diversi palloni ma, con la squadra in svantaggio, si intestardisce sempre più nel cercare la soluzione personale, arrivando spesso a rimbrottare i compagni. Nervosismo e mancanza di lucidità gli giocano un brutto scherzo nel finale, quando per evitare un fallo laterale fa partire l’azione del 3-1 ospite.


ANGIULLI           6

Torna in cabina di regia e da subito prova a velocizzare la manovra. Compito che si fa tremendamente complicato quando, dopo il gol di Bentivegna, la Samb si smarrisce. Sua una splendida volée nel finale, col pallone che sfiora la traversa.

D’ANGELO         6

Tra i più attivi nelle fasi iniziali del match, vince diversi contrasti sulla trequarti avversaria e con un bel tiro al volo impegna Siano. Nella ripresa, però, forse anche per una brutta caduta dopo un duello di testa, è meno lucido.

TRILLÒ                5,5

Come quarto di centrocampo a sinistra fa anche i movimenti giusti, ma una volta arrivato in area palesa i comprensibili limiti offensivi che può avere un esterno difensivo. Poco pungente.

PADOVAN         5

Prestazione incolore per l’ex Pro Vercelli (che tra l’altro alla Samb è arrivato in prestito proprio dall’Imolese). Anche nei venti minuti iniziali che vedono la Samb stazionare in attacco non riesce a rendersi pericoloso.

LESCANO           7

Ritrova il gol su azione che gli mancava ormai da diverse settimane. Una marcatura che gli dà coraggio, perché poco dopo sfiora la doppietta in un paio di circostanze. Alla fine, però, è tutto inutile.

SERAFINO          6

Prima vera presenza per il figlio del presidente Domenico Serafino, visto che nelle gare con Mantova e Vis Pesaro (girone d’andata) era entrato a ridosso del recupero. Assieme a Chacon mette un po’ di scompiglio nell’ordinata difesa imolese.


CHACON            6,5

A volte è un po’ confusionario, ma perlomeno con le sue giocate prova a creare la superiorità numerica sulla sinistra. Si guadagna e batte il calcio d’angolo che porta al gol della (vana) speranza di Lescano.

ROSSI                  S.V.

Dopo l’esordio positivo a Mantova Montero non vuole sovraccaricarlo e lo schiera soltanto nel finale per velocizzare il giropalla alla ricerca del pareggio.

LOMBARDO       S.V.

Sostituisce Fazzi (anche nella posizione) quando mancano una manciata di minuti al termine.

Daniele Bollettini


Commenti
Condividi questo post: