Samb-Fano 1-0, IL COMMENTO: Il campionato inizia ora


SAMB-FANO 1-0, LA CRONACA
DONATI: «I RAGAZZI CI HANNO MESSO IL CUORE»
RENZI: «PARLERO’ TRA DUE SETTIMANE»

Può sembrare piuttosto scontato, ma con la vittoria di oggi col Fano inizia il campionato della Samb. Per tanti motivi. Primo tra tutti, naturalmente, per quello numerico. Considerando la lunga – maledetta e travagliata – “pausa” estiva, sono trascorsi più di sei mesi dall’ultima vittoria della Samb in campionato: era il 18 aprile quando la disastrata squadra allenata da Paolo Montero superava in trasferta la Virtus Verona. Ma guardare indietro, dopo tutte le sofferenze che ha dovuto patire il cuore della povera e vecchia Samb, non serve a nulla; almeno in questo contesto. I tre punti del Riviera possono rappresentare un punto di partenza perché ottenuti con una prestazione convincente, e questo fa bene prima di tutto a Donati – messo in seria discussione dalla società solo una settimana fa – e agli stessi giocatori.

A proposito di aspetti tecnici, finalmente (siamo ormai alla fine di ottobre…) si inizia a vedere una rosa completa, che possa garantire ricambi di spessore oltre ad elementi di indubbia qualità come Federico Angiulli, subito padrone in mezzo al campo. Gente come lui e come Ferri Marini (ma a fare un’impressione positiva è stato anche il portiere austriaco Knoflach) non possono che far guardare avanti con ottimismo. E poi c’è la tifoseria. Se è vero che i tifosi sono il sale del calcio, questo sillogismo trova quanto mai conferma in una piazza come San Benedetto del Tronto, in qualsiasi categoria. Quella di oggi ne è stata l’ennesima dimostrazione. Le bandiere, i colori, il rumore della Curva Nord Massimo Cioffi a scandire ogni momento del match: non c’è Samb senza tifosi. E guarda caso è arrivata, finalmente, la vittoria. Una vittoria che per tanti motivi può rappresentare un nuovo inizio.

Daniele Bollettini

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB

Commenti