Perina sempre concentrato, Conson al top: Samb-Renate, LE PAGELLE


DULCIS IN FUNDO: LA CRONACA DI SAMB-RENATE

CAPUANO: «MERITO DEI RAGAZZI. GRANDE GRUPPO»

FEDELI: «VITTORIA MERITATA, MA QUELLA TRAVERSA…»

PERINA               7

Dopo una quarantina di minuti a prendere acqua su acqua è decisivo sul tiro di Palma indirizzato sotto la traversa. Nel finale si ripete su una punizione di Vannucci deviata da pochi metri. Sempre concentrato.

CONSON            7

Scivola e svetta di testa che è un piacere, annullando Lunetta con l’ennesima prestazione da top player per la categoria. The Walll c’è sempre.

MICELI                6,5

Nei duelli fa valere il fisico, talvolta anche più del dovuto (come quando si guadagna un’ammonizione per un fallo sulla trequarti). Con i compagni di reparto, però, issa un muro invalicabile per gli attaccanti avversari.

PATTI                  7

Strappa applausi con un paio di interventi da codice penale che sarebbero potuti valere il rosso diretto, ma con tempismo spezza le manovre avversarie. Duro nei contrasti, è difficile passare dalle sue parti.

RAPISARDA       6,5

Partita complicata per il trattore della Samb, che è spesso costretto sulla difensiva. Non lo si vede in costante proiezione offensiva come al solito, ma non commette errori e si guadagna come sempre la sufficienza.

GELONESE         6,5

Spesso scavalcato dai lanci lunghi a cui si affidano costantemente le due difese, gioca comunque una partita più che dignitosa, di grande sacrificio come è nelle sue corde.

MARCHI             6,5

Non concede un attimo di respiro ai centrocampisti avversari e quando ne ha la possibilità alimenta l’azione offensiva con dei break niente male. Elemento di fondamentale importanza.

BELLOMO          5,5

Far valere le sue qualità in condizioni proibitive come quelle del Riviera è un’impresa che rasenta l’impossibile. Lui ci prova e corre molto: gioca diversi palloni, ma non è determinante.

TOMI                  6,5

Esterno a trazione anteriore, mette in grande difficoltà Anghileri con avanzate e cross ad alta frequenza. Al 30’ del secondo tempo, su una punizione dal limite, prova a sorprendere Di Gregorio sul suo palo, ma il portiere nerazzurro risponde bene.

VALENTE            5,5

Sulla destra prova a dare profondità, ma nonostante l’impegno raramente riesce a far recapitare palloni interessanti a Miracoli. Nella ripresa Capuano lo tira fuori quasi subito per Di Massimo.

MIRACOLI          5,5

Cercato costantemente con lanci che non possono essere di facile gestione fa quello che può, anche se di palloni non ne arrivano. A mezz’ora dalla fine arriva la sostituzione con Stanco.

DI MASSIMO     6,5

Qualche giocata imprecisa, ma poi partecipa in maniera determinante all’azione che porta Stanco a segnare un gol pesantissimo.

ESPOSITO          6,5

Come Di Massimo fatica ad incidere appena entrato in campo, ma è caparbio in ogni contrasto e per questo viene premiato con il gol del 2-0, il secondo consecutivo dopo quello di Santarcangelo.

STANCO             6,5

Crederci, crederci sempre. Con un campo allentato come quello del Riviera può succedere di tutto, anche che il pallone resti fermo all’interno dell’area di rigore avversaria per qualche secondo, quello decisivo. Lui, da bomber, ci ha creduto ed ha trovato il suo primo gol sambenedettese.

BACINOVIC        S.V.

Entra quando Stanco ha appena segnato il gol dell’1-0, più che altro per guadagnare qualche secondo.

Daniele Bollettini

Condividi questo post: