Capuano: «Merito dei ragazzi. Se poi una squadra porta in braccio l’allenatore…»


EZIO CAPUANO (Allenatore Samb): «Su questo campo era impossibile giocare e non abbiamo rischiato nulla. Voglio dare il merito di tutto a questi ragazzi: ringrazio la società per avermeli messi a disposizione. Se non fossimo stati defraudati con alcuni episodi arbitrali avremmo una classifica ancor più faraonica. C’è un gruppo di ragazzi che va oltre la fatica, al limite dello strapazzo. Con la traversa avremmo perso la partita, ne ho perse tante in carriera. Chiedetemi cosa ho provato al gol di Stanco. Rimembro il Sabato del villaggio di Leopardi, la mia è stata una corsa di gioia sotto la curva, uno sfogo per tutta l’attesa di quel gol, di questa vittoria. Quando una squadra, chi gioca e chi no, porta in braccio il proprio allenatore sotto i propri tifosi, non servono commenti. Noi riprenderemo martedì e faremo un richiamo muscolare poi inizieremo a preparare la partita. Avevamo preparato la partita con loro che giocavano col 4-3-1-2, mentre si sono disposti col 4-3-3. Ho preferito andare all’uno contro uno per prenderli alti. Si è lavorato molto sulle seconde palle così come avevamo preparato in fase di rifinitura».

Condividi questo post: