I presidenti di Serie C contro la ripresa: possibile anche uno sciopero?



Le decisioni prese dal Consiglio Federale della FIGC che si è riunito nei giorni scorsi hanno deluso non poco il mondo della Serie C, a partire Francesco Ghirelli. Il numero uno della Lega Pro si era fatto portavoce della volontà di gran parte dei presidenti di terza serie che, come anche i medici sportivi, hanno sollevato molte perplessità sulla possibilità di rispettare il protocollo sanitario e quindi di poter garantire gli standard di sicurezza in vista della ripresa. La FIGC, però, ha deciso di adottare una linea comune per tutto il calcio professionistico: dalla Serie A alla Serie C l’attuale stagione dovrà essere portata a termine. Non è però cambiato l’atteggiamento dei presidenti di Lega Pro tant’è che da più fonti si parla di un possibile sciopero. Di più se ne saprà a partire dal 28 maggio, quando ci sarà un incontro tra i rappresentanti del Governo (compreso il ministro per lo sport Vincenzo Spadafora) e quelli di FIGC e leghe professionistiche.


Condividi questo post: