Grottammare, slancio al settore giovanile: Fabio Massaroni nuovo responsabile


Non solo prima squadra in casa Grottammare: la società del presidente Merli punta sui giovani e a rafforzare tutto il suo movimento a livello di settore giovanile e scuola calcio. Fresco di nomina a responsabile proprio della scuola calcio è Fabio Massaroni che sottolinea come questo possa essere considerato l’anno zero per far partire un grande progetto: «Voglio innanzitutto ringraziare la società per il ruolo che mi hanno affidato. Ci tengo a sottolineare che continuerò ad allenare anche i piccoli di cinque anni. Posso definire questo come un anno zero per la scuola calcio biancoceleste dal quale si partirà per un progetto di rafforzamento della stessa. Proprio per questo abbiamo fissato un open day per il prossimo 2 settembre, al Pirani, il primo in assoluto che si svolge a Grottammare, una giornata aperta a tutti i bambini e bambine dai 5 agli 12 anni, patrocinata dal comune, e che rientra nel progetto di allargare l’attività sportiva, in particolare la scuola calcio con all’interno dello stesso l’importante novità dell’apertura alle bambine. In occasione di questo evento abbiamo inviato ben 550 lettere a tutti i bambini dai 5 agli 8 anni nelle quali abbiamo spiegato il nostro progetto, invitandoli, insieme ai loro genitori, a partecipare a questa giornata. E’ comunque già possibile iscriversi alla nostra scuola calcio dal 20 agosto. Il nostro obiettivo è quello di fare un ulteriore step ossia prendere la qualifica di Scuola Calcio “Elite”. Per poter raggiungere ciò le strade possono tante e noi ne abbiamo scelte due su cui puntiamo ossia quello di creare una scuola calcio femminile e quindi una squadra in rosa, oppure creare progetti legati alle scuole con la presenza nelle stesse dei nostri istruttori, tutti qualificati. Come detto la grande novità è quella della scuola calcio e squadra femminile e per avvalorare questo progetto ho scelto l’istruttrice Isef Romilde Di Pietro. Voglio sottolineare che per le bambine l’iscrizione sarà gratuita».


Condividi questo post: