Dalla papera di Caserta ad eroe di Teramo e Bergamo, Pegorin: «Avanti giorno per giorno»


L’esordio in campionato a Teramo dopo la papera di Caserta. Poi dagli zero gradi all’ombra del Gran Sasso a quelli di Bergamo. Due partite (col Pordenone di mezzo. al Riviera delle Palme) in cui Fabio Pegorin è stato chiamato in causa e ha risposto presente.

«A Bergamo ammetto di non essere stato molto impegnato se non nel primo tempo su un tiro da fuori su cui ho avuto qualche problemino. La seconda occasione me l’hanno sparata addosso. Poi se non avessi parato quel tiro in rovesciata… A Caserta, beh, è stata dura, diciamo così. Voltiamo pagina e cerchiamo di andare avanti giorno per giorno. Credo che il mio lavoro sia anche facilitato dal muro che ho davanti: Conson, Miceli e Patti aiutano tantissimo»

Condividi questo post: