Bellomo ed Esposito incantano, i cambi non incidono: Samb-Reggiana, LE PAGELLE


LA CRONACA DI SAMB-REGGIANA

FEDELI: «SE NON VINCIAMO IN CASA…»

CAPUANO: «EPISODI? FORSE DIAMO FASTIDIO»

PERINA                             6,5

Partita complicata per il portiere rossoblù: inattivo per lunghi periodi ma decisivo quelle poche volte in cui deve intervenire, come al 14’ quando respinge un bel diagonale di Cesarini o nella ripresa quando è provvidenziale in uscita su un contropiede reggiano.

CONSON                          6,5

Leader non solo difensivo di questa Samb, accusa qualche difficoltà soltanto nei minuti finali quando la Samb è troppo stanca per proseguire nel forcing alla ricerca del gol.

MICELI                              6,5

Se per descrivere la prestazione di un difensore centrale si parla di due occasioni da gol questo la dice lunga su chi abbia fatto la partita. Molto fiscale l’annullamento del suo gol nel primo tempo; l’urlo gli rimane strozzato in gola anche quando nella ripresa sfiora la rete di testa su corner.

DI PASQUALE                  6

Bevuto da Cesarini al quarto d’ora, ma quella è l’unica imprecisione di una gara molto attenta in copertura. Peccato che una sua leggerissima spinta costi l’annullo del gol di Miceli nel primo tempo.

RAPISARDA                      7

Che effetto ti fa Carlini? Brutte sensazioni per l’ex di turno, che al Riviera era abituato a sfrecciare a velocità doppia rispetto agli avversari; di fronte al New Holland “made in Sicily” col numero 14, però, l’esterno della Regia ha terminato la partita in riserva d’ossigeno.

MARCHI                           6,5

È l’unico centrocampista di rottura schierato da Capuano e per questo dai suoi piedi dipende l’equilibrio dei rossoblù. Prestazione più che positiva la sua; ammonito soltanto perché Cesarini gli salta davanti mentre protegge il pallone.

BOVE                                6

La sorpresa del pre-gara è lui al posto di Bacinovic. Quando riesce nella giocata la qualità si vede, ma il suo apporto alla manovra è un po’ discontinuo. Deve ancora crescere.

BELLOMO                         7,5

Il pallone sembra godere quando viene accarezzato dolcemente dai suoi piedi. Gli scambi Esposito sono roba da vedere in loop, così come alcuni suoi traccianti indirizzati verso il cuore dell’area difesa da Facchin. Che qualità.

TOMI                                6

In pressione continua sul versante di sinistra, dove deve difendersi soltanto ad inizio e fine gara. Gli manca quel pizzico di precisione (che è nelle sue corde) sulle palle inattive.

ESPOSITO                         6,5

Quando la mettono sul piano tecnico i difensori della Reggiana rischiano il rigore, così dopo pochi minuti il Genio rossoblù viene tartassato legnate e provocazioni continue. Comunque micidiale, soprattutto quando duetta con Bellomo.

MIRACOLI                        6,5

Molto presente negli ultimi 25 metri della Reggiana. Lavora bene per i compagni (come quando confeziona un’ottima sfonda ad Esposito al 27’), ma è molto pericoloso anche in prima persona. L’appuntamento con la doppia cifra è però rimandato.

STANCO                           5,5

Sarà una forma non ancora al top, sarà una Samb che – logicamente – non può tenere un ritmo impressionante per 90 minuti, l’ultimo arrivato in casa rossoblù è impalpabile. Rimandato.

DI MASSIMO                   5

Come accaduto a Padova il suo ingresso in campo coincide con un’involuzione in fase offensiva della Samb. Azzecca soltanto un’apertura per Rapisarda, per il resto sbaglia tanto, troppo. Tutt’altra cosa rispetto ad un esplosivo Esposito.

VALENTE                          S.V.

Qualche spunto nei minuti finali, quando la Reggiana è in crescita e la Samb soffre per lo sforzo profuso nella prima parte di gara.

Condividi questo post: