Arzignano-Samb 1-1, IL COMMENTO – L’orgoglio almeno c’è



ARZIGNANO-SAMB FINISCE 1-1, LA CRONACA

MONTERO: «È MANCATO L’ULTIMO PASSAGGIO»

FEDELI: «SQUADRA SENZA ATTRIBUTI»

di Alessio Perotti

Si era messo male anche nel deserto del Menti di Vicenza il match, così come era capitato quattro giorni fa al Riviera contro il Fano e anche stavolta la Samb è riuscita a raddrizzarlo, anzi ai punti avrebbero indubbiamente meritato qualcosina in più gli ospiti, che hanno fatto la gara dall’inizio alla fine. Le tre partite disputate contro tre compagini in lotta per la salvezza (Vis Pesaro, Fano ed Arzignano) sono state simili per molti aspetti con gli uomini di Montero a mantenere il controllo del gioco, anche se spesso in modo blando e prevedibile, e gli altri a far male in ripartenza o su palle inattive. Sono arrivati solo due punticini (e per giunta sudati) dai tre incontri, che alla vigilia dopo l’exploit in terra giuliana avrebbero dovuto lanciare in orbita la Samb e che all’andata di punti ne avevano fruttati sei. Ma c’è da dire che anche un girone fa l’Arzignano aveva fatto soffrire e non poco Rapisarda e compagni, favoriti da due disattenzioni difensive venete, che fruttarono la vittoria rossoblù nei minuti finali e che comunque gli uomini di Colombo, così come Vis Pesaro e Fano, hanno dimostrato di essere in condizione (compreso l’ottimo sambenedettese Piccioni) con i quattro punti conquistati nelle due trasferte di Gubbio e Piacenza. Certo in casa, si fa per dire, finora avevano incontrato grosse difficoltà, non avendo mai vinto, ma oggi hanno dimostrato di essere comunque compagine solida e ben messa in campo, che può sicuramente raggiungere il traguardo della salvezza. Per la Samb sotto il profilo della pericolosità negli ultimi sedici metri si è trattato di un passo avanti rispetto alle due sterili gare casalinghe e va salutato con ottimismo e fiducia il primo gol in maglia rossoblù di Grandolfo, che tra l’altro si era visto annullare una rete sullo 0-0 tra molti dubbi. Certo non si può parlare di una prestazione collettiva brillante, ma almeno orgogliosa e volitiva sì e sicuramente incoraggia il fatto di aver recuperato il punteggio per due volte consecutive. Purtroppo non manca mai la rete subita, ancora una volta a seguito di calcio piazzato, e certo non agevola il fatto di avere costantemente un gol sul groppone. Per fortuna almeno si è interrotta la serie di espulsioni e nel prossimo posticipo casalingo contro la Fermana Montero potrà contare sulla rosa al completo, ad eccezione di Santurro. Con la speranza inoltre di avere qualche effettivo in più, in dote dagli ultimi cinque giorni di calciomercato.


Commenti
Condividi questo post: