Storico accordo tra Porto d’Ascoli e Inter per il ‘Grassroot Program’


Si è svolta presso la Sala Consiliare del Comune di San Benedetto la presentazione dell’accordo tra Porto d’Ascoli e Inter sul progetto ‘Inter Grassroot Program‘. Presenti l’assessore Pierluigi Tassotti, il Coordinatore Tecnico Attività di Base dell’Inter Paolo Migliavacca, il Responsabile Scouting Attività di Base dell’Inter Luigi Milani, il Presidente del Porto d’Ascoli Filippo Damiani e il Responsabile Tecnico attività di Base del Porto d’Ascoli Giuseppe Panetta.

Pierluigi Tassotti : «Siamo felici di ospitare questa sinergia tra Inter e Porto d’Ascoli, una realtà del nostro territorio. E’ un orgoglio per la nostra amministrazione. Spero che questo rapporto porti dei vantaggi sia per la prima squadra ma anche per il settore giovanile».
Paolo Migliavacca: «Sono contento di essere qui perché nei dilettanti ci sono società che investono nelle giovanili. Negli ultimi anni molte società ci hanno scelto perché investiamo nell’attività di base e noi mettiamo a disposizione i nostri tecnici e la nostra organizzazione alle esigenze del territorio; la nostra non è una partnership commerciale. Grassroot è uno dei progetti che noi facciamo con i ragazzi. Come Inter abbiamo il 50% dei ragazzi delle nostre rose dell’attività di base che provengono da queste progettualità, il 30% dei ragazzi che vengono da fuori regione. Abbiamo conosciuto la realtà Porto d’Ascoli ormai da diversi anni e formalizziamo con il matrimonio il nostro fidanzamento e la possibilità di poter utilizzare il nostro marchio.

Ad oggi sono 26 le società affiliate con noi, 14 solo in Lombardia. Rispetto al passato, quando il numero è arrivato anche a 60, sono diminuite in quanto non scegliamo una società se è bella o se ha tanti iscritti ma in base all’attività di base svolta. Riguardo al calcio femminile possiamo dire che anche noi stiamo costruendo anche se ormai ce l’abbiamo da qualche anno e tutto è partito perché l’UEFA ha deciso di far si che i settori giovanili professionistici iniziassero a tesserare ragazzine. Noi avevamo la fortuna di avere una società che si chiama Inter Femminile che reclutava ragazzine per tutte le categorie, dalle piccoline alla prima squadra. Ad oggi abbiamo ragazze del 2008 e 2009 fino ad arrivare alle allieve. Manca la primavera e la prima squadra che esistono ma solo per motivi organizzativi e non sono state integrate nell’FC Internazionale».

Filippo Damiani:«Voglio innanzitutto ringraziare tutti i ragazzi che in numero crescente ogni anno arrivano nella nostra società poi tutti i tecnici che compongono una squadra fortissima e l’Inter che ci ha scelti e siamo siamo onorati di aver stipulato questo accordo».

Al termine della conferenza stampa è stato proprio il Presidente Filippo Damiani ad apporre la firma sul contratto con la società nerazzurra.

 


Commenti
Condividi questo post: