Spinozzi: «Unione, priorità ai giovani. Che soddisfazioni con la prima squadra»



Una crescita a vista d’occhio quella della Unione Rugby San Benedetto, che con il nuovo progetto ha dato grande sviluppo al movimento rossoblù, sia a livello di prima squadra che, soprattutto, a livello giovanile, come testimonia soddisfatto il presidente Edoardo Spinozzi.

Presidente, la stagione sta andando bene: siete in linea con i vostri obiettivi?


«Ad essere sincero, per la prima squadra non ne abbiamo posti; per noi, in questo momento, la priorità è rappresentata dal lavoro nel settore giovanile, perché vogliamo diffondere ancora di più il nostro sport nella nostra zona. Abbiamo iniziato due anni fa, riqualificando la nostra area, con una struttura su cui abbiamo investito parecchio, abbiamo puntato su due tecnici molto competenti e puntiamo ad allargare sempre di più il numero dei nostri iscritti. Speriamo di dar vita, nei prossimi cinque anni, ad un vivaio florido che produca atleti forti ed in grado di competere ad alti livelli, con una cultura sportiva seria e ben strutturata, in modo da poter potenziare anche la nostra prima squadra. I risultati della prima, per tornare al discorso precedente, quest’anno sono molto postivi, con sole tre sconfitte ed il terzo posto in classifica. Non puntavamo alla Serie B, e credo che difficilmente arriverà: se dovesse arrivare sarà come la nascita di un figlio che non avevi programmato, e cercheremo di attrezzarci di conseguenza per affrontarla dignitosamente. Parlando realisticamente, però, sarà molto difficile e per noi non rappresenta la priorità assoluta».

Gian Marco Calvaresi

Condividi questo post:
error