Samb, Piunti mette le mani avanti: già inviata la richiesta a Gravina per ripartire dalla Serie D



SAMB FUORI DALLA SERIE C: RICORSO RESPINTO DAL CONI

Lavorare su più fronti e farlo velocemente. Questo la duplice direttiva che vige in questi giorni a San Benedetto del Tronto, soprattutto sul fronte dell’amministrazione comunale. Il sindaco Pasqualino Piunti, infatti, si è già mosso in prima persona per coagulare un gruppo imprenditoriale in cui si possano riunire almeno una ventina di soggetti con quote da stabile (20 o 30 mila euro) per costituire una nuova società che possa ripartire dalla Serie D in caso di mancata iscrizione della Samb in Serie C, caso molto probabile e che potrebbe essere scongiurato soltanto da un “ribaltone” dopo il ricorso al TAR che è stato annunciato dalla società presieduta da Roberto Renzi.

Piunti, però, ha già iniziato a muoversi sul fronte di quello che ormai è stato ribattezzato il “piano D”. Il primo cittadino sambenedettese, infatti, ha già inviato un documento al presidente della FIGC Gabriele Gravina per chiedere la possibilità di ricorrere all’articolo 52 comma 10 delle NOIF. Un passo per cercare di accelerare i tempi nel caso in cui per la Samb si dovessero chiudere definitivamente le porte del professionismo.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti
Condividi questo post: