Samb, Fiumana (AIC): «Se la società organizzerà la trasferta la squadra giocherà»



SAMB, ACCETTATA LA RICHIESTA DI CONCORDATO

«Non è vero che i ragazzi non vogliono presentarsi a Verona». La precisazione di Andrea Fiumana, delegato AIC che si sta occupando della vicenda Samb, era arrivata già prima della decisione del giudice Francesca Calagna, che ha accettato la richiesta di concordato prenotativo presentata dalla società rossoblù. Fiumana, intervistato dal portale tuttoc.com, ha specificato che se la Samb sarà in grado di organizzare la trasferta i giocatori non si tireranno indietro. «Sono stato a San Benedetto con i ragazzi mentre aveva luogo l’udienza prefallimentare – ha detto il rappresentante dell’Associazione Italiana Calciatori -. Ho sentito che i giocatori non vogliono presentarsi ma non è vero affatto. Le criticità restano ma se la società organizza la trasferta i ragazzi giocano. Se la società non la organizzerà, i ragazzi non partiranno. I calciatori sono pronti ad onorare l’impegno se messi nelle condizioni di farlo».

LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti
Condividi questo post: