Samb-Fano 0-0, Mendicino e Ferretti vicinissimi al gol. IL PRIMO TEMPO


SAMB-FANO 0-0
SAMB (4-3-3): Knoflach; Alboni, Varga, Cipolletta, Amato; Amoruso, Angiulli, Lorenzoni; Di Domenicantonio, Mendicino, Ferretti; A disp. Bruno, De Santis, Ferri Marini, Zgrablic, Isacco, Travaglini, Lisi, De Sena, Peroni. All. Donati.
FANO (4-2-3-1): Tzafestas; Zanolla, Vavassori, Gigli, Del rosso; Antezza, Manè; Tortori, Zanni, Esposito; Casolla. A disp. Tolomeo, Delli Carri, Russo, Serges, Likaxhiu, Fontana, Tomassini, Riggioni, Falivene. All. Gioffrè
ARBITRO: Mauro Gangi di Enna (Scardovi-Concari)
AMMONITI: 41’pt Amato, 45’pt Zanni
RECUPERI: 2’.
NOTE: Presenti circa Terreno di gioco in buone condizioni. Samb in maglia rossoblù. C

La Samb di Massimo Donati è alla ricerca dei primi punti casalinghi in campionato. Dopo il deludente pareggio contro il Nereto e la vittoria ai calci di rigore in Coppa Italia in casa del Chieti, i rossoblù vogliono migliorare questa piccola striscia positiva potendo fare affidamento anche sul ritorno in curva nord del tifo. Massimo Donati si affida ad un 4-3-3 schierando in campo forze fresche con l’esordio tra i pali del nuovo acquisto Knoflach, nel reparto difensivo conferma dal primo minuto per Cipolletta e in mediana il gradito ritorno in campo di Federico Angiulli e il rientrante Amoruso, fuori per squalifica dalla sfida contro il Porto d’Ascoli.

Resta fuori Lulli per infortunio. Nel reparto offensivo conferma per Mendicino punta centrale coadiuvato da Di Domenicantonio e Ferretti. Il Fano scende in campo con un 4-2-3-1: Tzifestas in porta, linea difensiva comandata da Vavassori e fantasia tutta sulle spalle dell’ex rossoblù Esposito.  La Samb parte bene con un buon giro palla e dopo pochi minuti dal fischio d’inizio trova il primo calcio d’angolo del match con una bella azione sulla sinistra. Le due cercano sbocchi sulle fasce e il Fano cerca di accendersi con la fantasia di Esposito. Il fantasista, in maglia rossoblù nella stagione 2017-18, prova ad inserirsi nell’area dei padroni di casa ma i suoi tentativi non vanno a buon fine. Primi venti minuti del match che vedono le due formazioni bloccate e lente, ma è La Samb che al 21’ va vicinissima al gol: calcio d’angolo che scavalca tutta la difesa e sul secondo palo Mendicino salta più in alto di tutti, ma il suo colpo di testa esce di poco sopra la traversa. Il primo sussulto dell’incontro da ai ragazzi di Massimo Donati una carica in più e alla mezzora esatta conquista un calcio di punizione sulla metà campo che porta alla conclusione dalla lunga distanza di Federico Angiulli che si spegne sul fondo. Il Fano è schiacciato nella propria metà e la Samb al 31’ ha l’occasione per andare in vantaggio: cross dalla sinistra di Di Domenicantonio, colpo di testa in tuffo di Mendicino con il pallone che attraversa tutto lo specchio della porta e Ferretti in scivolata non riesce a mettere la palla in porta. La Samb ha in mano il pallino del gioco e i ragazzi di Donati concedono poco ai loro avversari che solo a pochi minuti dal fischio finale del primo tempo conquistano il primo calcio d’angolo della loro partita. La Samb ci ha provato sicuramente di più con due buone occasioni da gol ma, dopo due minuti di recupero, il primo tempo si chiude a reti inviolate.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB

Commenti