Samb-Arezzo 1-0, LE PAGELLE | Bene la difesa, finalmente



SAMB-AREZZO 1-0, LA CRONACA

MONTERO: «ORA VOGLIAMO UN BUON POSTO PLAY OFF»

BOTTA: «HO SENTITO COSE NON BELLE SUGLI ARGENTINI»

NOBILE               6

Montero lo preferisce a Fusco, che lo aveva ben sostituito a Perugia. Torna a non subire gol grazie anche alla traversa, che lo salva nell’unica vera chance aretina sul tiro di Serrotti nel finale. La partita giusta per riprendere fiducia.

FAZZI                  6,5

Con Botta che svaria su tutto il campo si trova spesso a recitare un ruolo da “tutta fascia” sulla destra. Più tranquillo nel finale con l’innesto di Scrugli a cui delega i compiti offensivi. Più che sufficiente.

CRISTINI             6,5

Sia con Di Pasquale nei primi minuti sia con D’Ambrosio poi è attento nella gestione della linea difensiva, precisa anche nei movimenti di reparto. Non a caso si è tornati a non subire gol dopo ben 12 partite.

DI PASQUALE    6

Reattivo e sicuro negli anticipi e negli interventi aerei. Proprio da un duello in elevazione, però, scaturisce il brutto infortunio che lo costringe ad uscire dal campo a metà primo tempo.

ENRICI                6

Cerci sarà pure in una forma che è tutto fuorché smagliante, ma la sua cifra tecnica ha sempre poco a che vedere con la Serie C: il giovane difensore rossoblù ne fa le spese in almeno un paio di circostanze, ma alla fine regge il colpo.

BOTTA                7,5

Impossibile ingabbiarlo in un concetto tattico, così anche se parte largo a destra nel 4-4-2 di Montero spesso lo si trova dalla parte opposta del campo a trotterellare palla al piede. Con uno spunto dei suoi cerca e ottiene la punizione che poi, con un tocco di magia, trasforma nel gol che vale tre punti fondamentali.


ROSSI                  6,5

Sembra migliorare l’intesa con Angiulli ed è chiaro che a questa coppia Montero affiderà completamente il centrocampo rossoblù per questo finale di stagione. Perde un po’ di smalto nella ripresa e viene sostituito da De Ciancio.

ANGIULLI           7

Pur non essendo sudamericano è sempre tra quelli che ci mettono più “garra”. Non sempre preciso, ma coraggioso e rapido nelle giocate, è un punto di riferimento per i compagni. L’ex Sala gli nega il gol con due grandi interventi nella ripresa.

LIPORACE          6,5

Prestazione positiva per il numero 33 che, come esterno di centrocampo, fa buone cose in fase offensiva e quando può prova a dare una mano su Cerci in fase difensiva.

LESCANO           6

Dopo diverse settimane torna ad avere un vero attaccante con cui condividere il reparto. Entrambi, però, faticano a rendersi pericolosi e per lui qualche buona chance arriva solo nella ripresa. Appena sufficiente.

MAXI LOPEZ      5,5

Torna titolare dopo ben 12 partite, ma assieme a Lescano fatica molto a bucare l’ordinata difesa aretina. Le sue “sportellate” con gli avversari sono spesso utili per guadagnare metri, ma spesso è in ritardo o falloso negli interventi.


D’AMBROSIO    6,5

L’infortunio di Di Pasquale lo costringe ad entrare senza il minimo preavviso, ma in coppia con Cristini si comporta sempre bene. Perfetto sul pur poco ispirato Carletti, mentre gli desta qualche preoccupazione in più l’inossidabile Cutolo.

DE CIANCIO       6,5

Molto buono il suo apporto in mediana nel momento in cui venivano a mancare le energie al duo Rossi-Angiulli. Ordinato in interdizione e veloce nel giocare il pallone.

SCRUGLI             6,5

Pur essendo un difensore interpreta bene il ruolo di esterno di centrocampo nel finale, provocando anche l’espulsione di Ventola e l’ammonizione di Pinna.

GOICOECHEA    S.V.

Subentra ad Enrici quando sta per iniziare il recupero.

Daniele Bollettini


Commenti
Condividi questo post: