Rotto il digiuno esterno: Amiternina-Samb 1 – 2


AMITERNINA – SAMB                   1 – 2

MARCATORI: 33'pt Tozzi Borsoi (rig), 39'pt Valente, 43'st Pepe.

AMITERNINA (4-3-3): Gerosi (’96); Lenart D., Valente (C), Di Ciccio (’95), Shipple [Santilli (’94), 44’st]; Carrato; Di Paolo (’98) [Di Alessandro D. (’97), 19'st], Petrone (’94), Torbidone, Gizzi, Terriaca (’94) [Lenart L. 32’st]. A disposizione: Merlini, Romano, De Matteis, Rossi, Di Alessandro M., Scordella. Allenatore: Angelone Vincenzino.

SAMB (4-3-3): Fulop (’95); Viti (’94) [Scarpa (’94), 15’st], Borghetti (C), Pepe, Lobosco (’96); Carteri, Paulis (’95) [Franco (’95), 31'st], Baldinini; Alessandro [Botticini (’94) 29’st], Napolano, Tozzi Borsoi. A disposizione: Marani, Fedi, Oddi, Menicozzo, Bitancourt, Gabrielli. Allenatore: Silvio Paolucci.

ARBITRO: Santoro di Messina (Morlacchetti – Todisco).

ESPULSO: Torbidone (49’st).

AMMONITI: Shipple (23’pt), Lenart (34’st), Santilli (47’st), Napolano (6’st), Alessandro (18’st), Borghetti (39'st), Fulop (47’st).

ANGOLI: 8 – 4.

RECUPERI: 2’ – 4’.

NOTE: Giornata fredda, nuvolosa. Temperatura 3° circa. Terreno di gioco sintetico. Amiternina in completo bianco, Samb in campo con i classici colori rossoblù. Spettatori presenti 200 circa di cui 100 da San Benedetto.

I rossoblu tornano ad esultare lontano dal Riviera dopo otto giornate. L’ultimo successo risaliva al primo impegno del 2015 (1-2 sul campo del Castelfidardo). A Scoppito decidono le reti di Tozzi Borsoi e Pepe. Ma nel finale gli applausi non arrivano comunque…

SCOPPITO (AQ) – La Samb torna alla vittoria in trasferta otto gare dopo l’ultima di Castelfidardo. Paolucci lascia a San Benedetto Padovani, Vallorani (infortunati) e D’Angelo, squalificato. Angelone deve rinunciare a Di Fabio, Mariani, Rausa, Caprioli e Scordella. I rossoblu iniziano a rilento, bussando per la prima volta al 19’ minuto quando Napolano, su calcio d’angolo, cerca il cross e pesca Tozzi Borsoi. Conclusione di testa, ma l’arbitro vede fallo in attacco. Passano pochi minuti e stavolta sugli sviluppi di una buona azione offensiva palla a terra Napolano, dalla fascia destra, trova ancora Tozzi Borsoi, la cui incornata termina fuori dallo specchio. Il gioco si interrompe alla mezz’ora quando Gizzi viene fermato da Viti al limite dell’area di rigore della Samb. L’arbitro non ritiene l’azione fallosa e Napolano parte palla al piede arrivando al tiro, ma Gerosi blocca la conclusione. Partita brutta, ritmo basso e gioco latente. Al 33’ l'inattesa svolta: Valente abbraccia Tozzi Borsoi in area, l’attaccante cade a terra e l'arbitro assegna il rigore. Il numero 9 si incarica della battuta e infila, spiazzando il portiere. 1 – 0, ma il vantaggio dira poco. Al 39’ Valente spinge alla meglio in rete il pallone allungato da Di Ciccio di testa su calcio d’angolo battuto da Carrato. Termina la prima frazione con la Samb chiusa in difesa. Nella ripresa passano meno di cinque minuti e i rossoblu si riaffacciano in avanti. Viti pesca Tozzi Borsoi che viene trattenuto, ma stavolta l’arbitro sorvola. Il colpo di testa di Borghetti sul susseguente calcio d'angolo termina a lato. Ancora Samb al 52’, con Alessandro che palla al piede, si invola verso la porta lasciando tre avversari sul posto. Al limite dell’area trova un filtrante per Napolano, ma Gerosi è attento e anticipa. Ancora Napolano fa tremare la retroguardia di casa rubando un buon pallone ad un ingenuo Valente. Arrivato in zona tiro ricambia il favore ciabattando malamente. Al 60’ Paolucci mischia le carte e decide di richiamare Viti e gettare Scarpa nella mischia. Samb a trazione anteriore e Amiternina chiusa nella propria trequarti, pericolosa solo su sporadici contropiedi. Angelone opta per una sostituzione e concede l’esordio assoluto a Domenico Di Alessandro al posto di Di Ciccio al 64’. L’Amiternina mette in crisi la difesa della Samb quando al 73’ Terraca riceve un filtrante lungo ed elude il fuorigioco di Borghetti e Lobosco. Si presenta davanti a Fulop che risolve con una grande parata la conclusione della punta abruzzese. Alla mezz’ora la Samb ci riprova da calcio di punizione con Napolano che, dalla trequarti, pesca Pepe, la palla sibila accanto al palo. Girandola di cambi: fuori Alessandro e Paulis per Botticini e Franco nella Samb, ma è l'Amiternina a crescere. Su una punizione dai venti metri – causata da un ingenuo errore di Borghetti – Torbidone disegna la parabola giusta sopra la barriera, ma Fulop si supera e devia in calcio d'angolo con un volo portentoso. Proprio sul corner che segue i locali colpiscono addirittura la traversa, con un colpo di testa di Di Ciccio. Ma è proprio nel suo momento peggiore che la Samb ritrova il vantaggio. Tozzi Borsoi viene atterrato sul lato corto dell’area di rigore. Punizione concessa tra le proteste con Napolano sul punto di battuta. Parte la rincorsa con la conclusione diretta. Portiere di casa che non trattiene, Pepe in corsa infila la palla in rete senza pietà. Gol della liberazione. Gli ultimi minuti, concitati e soffertissimi, si esauriscono con i ragazzi di Paolucci chiusi nella propria metà campo. Cos, il Comunale di Scoppito sorride alla Samb che torna alla vittoria in trasferta, accorcia le distanze dal Fano e riscopre l’importanza del portiere nell’economia di una partita. Tutto questo, però, non basta ai tifosi, che a fine gara non regalano applausi.

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: