Roselli ritrova Rapisarda, capitano e timoniere



Novanta minuti lunghissimi quelli trascorsi a San Benedetto da capitan Rapisarda, assente a Monza per squalifica. Novanta minuti vissuti, come i suoi tifosi, sulle montagne russe: dal vantaggio del Monza al forcing finale con Russotto e Di Massimo alla definitiva sconfitta. I secondi novanta minuti in cui la Samb è stata privata del suo capitano, dopo la gara contro l’Albinoleffe.


Sabato, arriva al Riviera il Ravenna reduce, nelle ultime 5 uscite, da una vittoria, due pareggi e due sconfitte.

Proprio il Ravenna rappresenta il punto più basso, ad onor del vero ad una manciata di giorni dal suo arrivo, di mister Roselli. Là al Benelli, dove tutte le debolezze della Samb sono emerse con la sconfitta per 2-0.

Il tecnico umbro ritrova Rapisarda e sa di poter contare su un acciaccato ma affidabile Cecchini, ricostituendo quelle che sono le posizioni originali della sua squadra. Finalmente Celjak potrà tornare a giocare come, e dove, meglio sa, davanti a Pegorin e in attesa del rientro di Miceli, che dopo la Giana ha un’altra giornata da scontare.

 

Condividi questo post: