Porto d’Ascoli-Sassoferrato Genga 1-2, rovinosa caduta biancoceleste contro l’ultima in classifica



PORTO D’ASCOLI-SASSOFERRATO GENGA 1-2
PORTO D’ASCOLI (4-3-3)
: Di Nardo; Petrini, Vallorani, Sensi, Trawally; Gabrielli, Ciarmela, Rossi; Napolano, Valentini, Verdesi. A disp. Cannella, Vespa, Vannicola, Pasqualini, Ruggeri, Di Marco, Cinaglia, Ruggieri, Di Tecco. All. Izzotti.
SASSOFERRATO GENGA (4-3-3): Spitoni; Ruiu, Brunelli, Procacci, Corazzi; Cicci, Battistelli, Nucci; Carissimi, Bellucci, Piermattei E. A disp. Di Claudio, Besciani, Bonci F., Bonci G., Galletti, Monno, Santamarianova, Piermattei M., Zucca. All. Spuri.
Arbitro: Serenellini di Ancona.
Reti: 17’ Carissimi, 39′ Valentini, 15′ st Piermattei.
Note. Spettatori 200 circa; angoli: 2-2; recupero: 2’+4’.

Il Sassoferrato Genga espugna il Ciarrocchi di Porto d’Ascoli e tiene viva la sua stagione. I biancocelesti erano chiamati ad una prova di riscatto dopo la sconfitta a Colli del Tronto e nella finale di Coppa Italia e invece hanno steccato. Per una serie di risultati mantengono la posizione playoff.

Pronti via ed il Sassoferrato Genga passa in vantaggio al 17′ con Carissimi. Gli uomini di Izzotti si gettano in avanti e pervengono al pareggio con il solito Valentini, al 39’. Al riposo si va sull’1-1. Nella ripresa, però, la doccia fredda: corre il quarto d’ora quando Emanuele Piermattei sigla il nuovo vantaggio ospite grazie ad una splendida conclusione dal limite dell’area di rigore col pallone che si infila tra l’incrocio dei pali con Di Nardo che nulla può.

Il Porto d’Ascoli non saprà più riagganciare il risultato e così matura il secondo stop consecutivo in campionato, terzo contando anche la partita di Coppa Italia contro la Forsempronese.


Commenti
Condividi questo post: