Porto d’Ascoli-Grottammare 0-0: tante occasioni e nessun gol sotto la pioggia. LA CRONACA



PORTO D’ASCOLI-GROTTAMMARE 0-0

PORTO D’ASCOLI: Testa, Traini F. (12’st Orsini), Pasqualini, Evangelisti (35’st Vannicola), Passalacqua, Sensi, Petrini, Rossi, Mattioli, Napolano (23’st Cinaglia), Battista. A disp. Cannella, Partemi, Voltattorni, Abbaticchio, Vannicola, Schiavi, Shiba. All. Zappalà.

GROTTAMMARE: Palanca, Fulgini, Piunti, Haxhiu, Cangiano (14’st Iovannisci), Mallus, Cisbani (26’st Jallow), Alighieri, Galli (42’st Franchi), De Panicis (26’st Tanzi), Traini D.. A disp. Finori,  Malavolta, Paniconi,  Daffeh, Amadio. All. Zazzetta.

ARBITRO: Carlo di Pescara.

AMMONITI: Sensi, Rossi, Mallus, Alighieri.

ANGOLI: 16-1.

RECUPERI: 0’-5′.

Finisce a reti bianche il derby tra Porto D’Ascoli e Grottammare con i padroni di casa che possono mangiarsi le mani per le occasioni sprecate mentre gli ospiti escono dal campo senza subire reti per il secondo match consecutivo. Continua la maledizione Ciarrocchi per gli uomini di Zappalà, al secondo pari consecutivo per 0-0 dopo quello dell’esordio col Valdichienti Ponte.

La gara si è giocata sotto la pioggia che di sicuro non ha aiutato i giocatori in campo. Partono forte i padroni di casa che vanno alla conclusione con Passalacqua il cui colpo di testa viene ben parato dal baby portiere Palanca. Il Grottammare non sta a guardare e si fa vivo con una conclusione, al 12′, di De Panicis, che non crea grossi grattacapi a Testa il quale fa sua la sfera in modo sicuro.  Al 22′ si rivede il Porto d’Ascoli che, sempre da tiro d’angolo, impensierisce la difesa ospite con una zuccata del 18enne Francesco Traini poco fortunato.

Al 43′ si vede Giorgio Galli che vede Testa fuori dai pali e prova ad uccellarlo con un pallonetto dai quaranta metri ma il pallone termina sul fondo. Termina così la prima frazione di gioco con il Porto d’Ascoli sicuramente più arrembante e il Grottammare attento a non commettere errori. Il canovaccio non cambia neanche nella seconda frazione di gioco: al 3′ grande occasione per Rossi che solo davanti a Palanca spara incredibilmente sul fondo.

Al 7′ stessa sorte per Mattioli. Prima della conclusione, al 40′, il Porto d’Ascoli va nuovamente vicinissimo al gol con Rossi che, davanti alla porta, manca clamorosamente la rete sugli sviluppi dell’ennesimo angolo. Alla fine se ne conteranno ben 16. Termina così, senza vincitori né vinti, una sfida che, ai punti, avrebbe visto prevalere il Porto d’Ascoli il quale non può non mangiarsi le mani e forse ha risentito dell’impegno di coppa. Grottammare, invece, molto solido e organizzato.


Condividi questo post: