Porto d’Ascoli, Ciampelli: «Il livello del campionato che partirà sarà più alto»



Il nuovo campionato di Eccellenza sta per partire e in casa Porto d’Ascoli il tecnico Davide Ciampelli non vede l’ora di iniziare: «Ce l’abbiamo fatta! Sono stati cinque mesi lunghi di attesa, di speranza e anche dubbi di non ripartire. Brava è stata la società a tenere duro e bravi sono stati i giocatori a continuare a credere di poter tornare in campo. Ora ci andiamo a giocare queste dieci partite con un format interessante e stimolante. Fare previsioni è praticamente impossibile e dobbiamo pensare settimana per settimana e partita per partita. Voglio ribadire che non era affatto scontato ripartire e il fatto che la società abbia voluto farlo è un segnale forte».

Due parole anche le spende su quello che sarà il nuovo format del torneo basato su due gironi: «Il livello del campionato rispetto a prima inevitabilmente si è alzato perché sono ripartite meno squadre e si sono mosse sul mercato e credo che saranno due gironi equilibrati. In ognuno ci saranno 3-4 formazioni che si possono giocare l’obiettivo».

Chiusura sulla scelta di arrivare proprio in riviera: «Voglio ribadire ancora una volta che la mia scelta di arrivare a Porto d’Ascoli è stata dettata dalla curiosità di allenare certi giocatori che avevo visto solo da lontano e poi dal fatto che con la società si sia trovato subito un punto di accordo dal punto di vista del lavoro e degli obiettivi».


Commenti
Condividi questo post: