L’attacco è già caldissimo: Fano-Samb, LE PAGELLE



LA SAMB PASSA 3-1 A FANO, LA CRONACA

FEDELI: «VITTORIA MERITATA, LA SQUADRA HA GRINTA»

MONTERO: «BENE, MA SERVE PIÙ CONTINUITÀ»

SANTURRO                      5,5

L’esordio del portiere è macchiato dall’uscita in ritardo sulla torre di Paolini che permette a Parlati di insaccare per il provvisorio 1-1. Le qualità, però, ci sono e i compagni hanno grandissima fiducia in lui, come dimostrano i tanti palloni giocati in disimpegno.

RAPISARDA                      6

Primo tempo complicato per il capitano, col Fano che dalle sue parti trova grandi spazi e punge in velocità con Baldini. Nella ripresa, però, soprattutto dopo il 2-1, si concede diverse cavalcate delle sue.

MICELI                              6

Aggressivo nelle uscite sin dai primi minuti cerca di evitare i duelli in velocità e spesso ci riesce. Ciò nonostante nel primo tempo emergono in più circostanze le lacune di un reparto ancora in fase di rodaggio. Ma siamo ancora ad agosto.

DI PASQUALE                  6,5

Ritrova il campo e una maglia da titolare a quasi nove mesi di distanza dal terribile infortunio del dicembre 2018. Qualche buon anticipo, paga solo quando la linea difensiva è scoperta di fronte agli affondi fanesi, cosa che accade un po’ troppo spesso nel primo tempo.

GEMIGNANI                    6

Nei primi minuti è autore di un’ottima diagonale difensiva, stoppando Barbuti lanciato in contropiede. In affanno solo nel finire di primo tempo, nella ripresa si dedica senza troppe difficoltà a compiti quasi esclusivamente difensivi.

GELONESE                       6,5

Fa il suo in entrambe le fasi di gioco, arrivando spesso area di rigore avversaria e accusando un po’ soltanto nel periodo di complessiva difficoltà che precede la pausa.

BOVE                                5,5

Il Fano lo lascia libero d’impostare e lui ne approfitta pescando Di Massimo con un lancio di 40 metri nell’azione che sblocca la gara. In fase di interdizione, però, lui e i suoi compagni lasciano troppo scoperta la difesa: anche per questo Montero lo sostituisce già all’intervallo.

PIREDDA                          5,5

Nel trio titolare a centrocampo è quello che si dedica di più a compiti difensivi, ma col passare dei minuti cala di tono e a metà gara arriva già il cambio con Rocchi.


VOLPICELLI                      6

Cerca spesso il dribbling, ma dei tre davanti sembra essere quello con meno gamba, anche se il suo supporto alla manovra è comunque positivo in entrambe le fasi di gioco.

CERNIGOI                        7,5

Si fa trovare pronto per appoggiare in rete su tocco di Di Massimo. Non esita ad allargarsi e a creare spazio per i compagni, come testimonia propiziando anche il gol del 2-1. Si rammarica solo quando in completa solitudine calcia addosso a Viscovo il pallone del 3-1.

DI MASSIMO                   6,5

Incontenibile in velocità, manda ripetutamente in tilt la difesa dell’Alma. Timbra l’assist per Cernigoi e sfiora il 2-0 con un bel destro a giro, ma si fa respingere dal pur bravissimo Viscovo un calcio di rigore prima dell’intervallo.

ANGIULLI                         6,5

Arrivato solo da pochi giorni a San Benedetto, dimostra di sentirsi subito a suo agio nella mediana di Montero garantendo giocate e un buon filtro davanti alla coppia Miceli-Di Pasquale.

ROCCHI                            7

Dinamico e lucido nelle giocate, al 20’ della ripresa con uno splendido lancio pesca Di Massimo che poi viene atterrato – forse con un fallo – da Viscovo. Calcia a botta sicura su assist perfetto di Orlando al 42’, ma una deviazione disperata gli impedisce di esultare.

ORLANDO                        7

Nell’ultimo quarto di gara gioca diversi palloni cercando spesso l’assist per i compagni, ma senza fortuna. Risarcito con la palla del 3-1, che recapita nell’angolino con precisione facendo calare il sipario al Mancini.

PANAIOLI                         6

Prende il posto di uno stanchissimo Gelonese quando manca un quarto alla fine e svolge in maniera ordinata i compiti affidati da Montero.

FREDIANI                         6,5

Nonostante i pochi minuti giocati l’ex Ancona è caldissimo: affonda costantemente a sinistra e colpisce anche un palo.


Commenti
Condividi questo post: