Lamazza: «Monza, resta l’amaro in bocca. Roselli ripartirà dalla difesa»


«Resta l’amaro in bocca perché abbiamo anche avuto il match ball per chiudere la partita quando Calderini è entrato in area e poi ha crossato senza trovare nessuno per la deviazione, poi, però, il Monza ha reagito ed è venuto fuori anche grazie alla qualità degli uomini». Così il direttore sportivo Francesco Lamazza commenta al Resto del Carlino la prima partita della Samb sotto la gestione di Giorgio Roselli. Partita che ha evidenziato grandi miglioramenti sia sotto l’aspetto tecnico che quello caratteriale, ma che è stata condizionata dall’ormai consueto errore difensivo che ha permesso alla squadra di Zaffaroni di andare in gol con Jefferson. «Il lavoro del tecnico ripartirà dai meccanismi difensivi ma avrà l’obiettivo di contagiare la sua squadra con quello che è il suo credo calcistico – ha detto ancora Lamazza al Carlino -. Quello che conta, però, è che la prestazione con il Monza può dare fiducia alla squadra e all’ambiente che a fine partita ha apprezzato la dedizione dei ragazzi».

Redazione


Commenti
Condividi questo post: