Lamazza: «Me ne vado a testa alta. Dispiace per le parole di Fedeli»


«Sono senza rimpianti e me ne vado a testa alta». Queste le prime parole con cui Francesco Lamazza ha commentato la decisione della Samb di sollevarlo dall’incarico di direttore sportivo. «Sono soltanto rimasto male quando Fedeli ha detto che io e Gianni non facevamo niente durante il giorno. Comunque ringrazio tutti ed è stato un privilegio aver lavorato nella Samb. Il mio allontanamento me lo aspettavo perché dopo che Andrea Fedeli non è più venuto a San Benedetto, a catena c’era il rischio che si andasse a colpire Gianni e il sottoscritto» ha detto Lamazza in una breve intervista al Corriere Adriatico.

Redazione


Commenti
Condividi questo post: