Ingaggio, progetto tecnico e crisi Vicenza: Samb-Comi, tutti i fattori


Poco meno di una settimana e la Samb tornerà di scena in campionato, ma le attenzioni del club (e anche dei tifosi) sono rivolte anche al mercato. Mentre Eziolino Capuano spreme i suoi in vista della partita in casa con la Fermana, non concedendo giorni di riposo nemmeno tra Natale e Santo Stefano (QUI IL PROGRAMMA E LE SUE DICHIARAZIONI), i vertici della società pensano anche a come rinforzare la rosa a disposizione del tecnico di Pescopagano. Un rinforzo per reparto è la linea tracciata dal club, come qualche giorno fa ha accennato Andrea Fedeli: lo stesso a.d. ha fatto capire anche che uno di questi rinforzi potrebbe essere l’attaccante del Vicenza Comi, 7 gol finora (QUI LE PAROLE DI ANDREA FEDELI). Il discorso, comunque, non è neanche iniziato e ad oggi c’è da registrare soltanto l’interessamento della Samb per un attaccante che potrebbe completare il settore “centravanti” assieme a Miracoli. Diversi, infatti, sono i fattori che potrebbero influire sulla trattativa: il primo è il progetto tecnico. Capuano predilige schierare i suoi col 3-5-2 e in queste prime settimane sambenedettesi si è ritrovato a gestire un parco giocatori allestito per un altro allenatore (Moriero) e per un modulo di gioco completamente diverso: il 4-3-3. Un attaccante come Gianmario Comi potrebbe essere molto utile al tecnico ex Modena, visto che potenza fisica e presenza in area di rigore non gli fanno difetto. Come Andrea Fedeli ha già dichiarato, però, uno scoglio difficile da superare potrebbe essere la richiesta economica del calciatore, che prima di Vicenza ha sempre militato in Serie B. In Veneto, però, la situazione oggi è molto diversa rispetto a quella che si era delineata in estate: il rischio di un Modena-bis forse non è ancora reale, ma a molti dei giocatori biancorossi sicuramente non dispiacerebbe cambiare aria. Se l’affare Samb-Comi si farà molto dipenderà da questi fattori.

Redazione

Condividi questo post: