I giovani del Torrione, parla il capitano degli Allievi Samuele Maurizi



È iniziata bene la stagione degli Allievi del Torrione, che hanno superato il girone provinciale e hanno disputato le prime due partite del campionato regionale. È Samuele Maurizi, capitano della squadra, a fare il punto sull’annata in corso:

Samuele, sei soddisfatto di questo inizio di stagione e del lavoro svolto fin qui?

«Si, sia personalmente che a livello di squadra stiamo andando bene, credo anche al di sopra delle nostre aspettative iniziali. Abbiamo superato la fase provinciale ed ora affrontiamo le prime partite dei regionali con la consapevolezza che il livello è alto e dobbiamo fare del nostro meglio».

Cosa ti aspetti da questo campionato?

«Speriamo di far bene, sappiamo che ci sono squadre più forti e blasonate di noi ma abbiamo dimostrato di essere in grado di giocare alla pari con tutti, se rimaniamo concentrati per tutti i novanta minuti, con la testa giusta. Ogni partita è una storia a sé, e noi cerchiamo sempre di fare il massimo in settimana in allenamento per raccoglierne i frutti quando scendiamo in campo».

Invece sul tuo ruolo di capitano, quanto pesa questa figura a livello giovanile?

«Sono contento e onorato che mi sia stata data questa possibilità, perché il capitano deve dare l’esempio e mantenere un certo tipo di comportamento e atteggiamento, con i compagni e con gli avversari, in partita ed in allenamento. Ci sono magari momenti di nervosismo in partita e lì devo essere bravo a non far agitare la squadra, a restare concentrati sul gioco. È una figura che pesa anche a livello giovanile, perché è una responsabilità importante ed il mio comportamento si riflette anche sul mister e sulla società».

Gian Marco Calvaresi


Condividi questo post: