Commissione Bilancio: no all’introduzione del credito d’imposta sulle sponsorizzazioni



Niente da fare: la Commissione Bilancio della Camera dei Deputati ha respinto la proposta del Comitato 4.0 di introdurre il credito d’imposta sulle sponsorizzazioni, per le aziende che sostengono le società sportive.

La Lega Pro, la Lega Basket Serie A, la Lega Nazionale Pallacanestro, la Lega volley femminile, la Lega volley maschile, la Lega Basket femminile e la Fidal Runcard hanno lavorato alla proposta da portare in Parlamento, per sostenere lo sport nell’era post covid-19. Dopo la bocciatura duro è stato il comunicato dello stesso Comitato 4.0:

“Si chiedeva un appoggio vitale dal Governo, ma nel Decreto Rilancio approvato con 55 miliardi in portafoglio, non è stato inserito il credito d’imposta richiesto: “Il futuro dello sport italiano è a rischio, dispiace apprendere che l’emendamento al Decreto Rilancio finalizzato ad introdurre un credito di imposta sulle sponsorizzazioni sia stato respinto dalla Commissione Bilancio della Camera  è una battaglia di civiltà.

Rivolgiamo questo accorato appello affinché tutta l’intellighenzia sportiva italiana remi nella stessa direzione, cosa che ad oggi è stata clamorosamente ed inopinatamente disattesa. La gestione dello sport italiano deve passare attraverso interventi strutturali e non finalizzati alla propaganda o al facile consenso. Lasciare indietro lo sport di squadra vuol dire ridurre le risorse e, indirettamente, meno attività sociali, meno posti di lavoro e meno gettito fiscale.

Chiediamo dunque che la misura venga adottata nei prossimi provvedimenti, e comunque un confronto strutturato con il ministro dello Sport Spadafora e il ministro dell’Economia Gualtieri”.


Condividi questo post: