Botta aspetta i documenti del nonno per la cittadinanza. «Speriamo di averlo per Fano»



Non si è ancora dipanato il nodo principale di questo inizio di stagione in casa Samb: il tesseramento di Ruben Botta. Il trequartista argentino, con ogni probabilità, non potrà essere presente neanche nel turno infrasettimanale di mercoledì 7 ottobre, quando al Riviera delle Palme sarà di scena la Fermana per la 3^ giornata di Serie C girone B. A bloccare il tesseramento è la cittadinanza italiana, che non è stata ancora riconosciuta all’ex Inter e Chievo: il giocatore, aiutato anche da alcuni consulenti, sta reperendo tutti i documenti necessari, tra questi alcuni relativi al nonno che era cittadino italiano. Le solite lungaggini burocratiche, però, sono state acuite dall’emergenza covid, con diversi uffici pubblici chiusi che hanno impedito a Botta e alla Samb di accelerare la pratica. «Speriamo di averlo a disposizione per la trasferta di Fano» ha detto il presidente rossoblù Domenico Serafino. Contro la Fermana, però, Montero dovrà ancora fare a meno del suo numero 10.


Condividi questo post: