Una grande Samb rimonta il Ravenna: 2-1. LA CRONACA


SAMB-RAVENNA 2-1
5’pt De Sena, 22’pt Stanco, 5’st Bellomo

SAMB (3-4-3): Perina; Mattia, Miceli, Conson; Rapisarda (41’st Patti), Gelonese, Marchi, Tomi; Valente (16’st Esposito), Stanco (25’st Miracoli), Bellomo (25’st Bove). A disp. Raccichini, Di Massimo, Di Pasquale, Demofonti, Candellori, Bacinovic, Aridità. All. Capuano.
RAVENNA (5-3-2): Venturi; Magrini, Venturini, Lelj, Ronchi (31’st Barzaghi), Rossi (35’st Maistrello); Selleri, Palermo, Papa; Marzeglia (31’st Broso), De Sena. A disp. Gallinetta, Ballardini Elia, Costantini, Ballardini Erik, Sabba, Cenci, Piccoli, Maleh. All. Antonioli.
ARBITRO: Provesi di Treviglio (Rabotti-Dell’Università).
ESPULSI:
AMMONITI: 5’st Bellomo, 21’st Gelonese, 34’st Marchi, 39’st Barzaghi, 45’st Perina
ANGOLI: 5-7.
RECUPERI: 1’-
NOTE: Meteo variabile, temperatura di 15 gradi circa. Terreno di gioco in discrete condizioni. Samb in completo rossoblù, Ravenna in maglia gialla con innesti rossi.

Partenza da bollino rosso e Samb subito sotto. Dopo tre minuti Selleri testa i riflessi di Perina dalla lunga distanza, il portiere si rifugia in angolo. Lo stesso Selleri si presenta dalla bandierina e pesca in area De Sena che incorna e batte l’estremo di casa. Capuano invita alla calma dalla panchina poi trasporta, almeno idealmente, i suoi in avanti. E nell’arco di due minuti arrivano due corner. Sugli sviluppi del primo Marchi si ritrova tra i piedi un pallone liberato male dalla difesa ospite, abbozza un palleggio poi spara in porta trovando l’opposizione di Venturi. Finalmente dopo il ventesimo e dieci minuti di presenza ingombrante e massiccia nella metà campo ospite. Bellomo come un cecchino trova Rapisarda sull’out esterno, il trenino arriva sul fondo e taglia un buon pallone dentro sul quale si fionda Stanco, in anticipo su Capitanio. L’ex Cremonese senza pietà alcuna infila Venturi per l’1-1. È ancora la Samb a far tremare il Ravenna: Valente, al 32’ scappa sulla mancina e serve dentro per il solito Stanco che, stavolta di sinistro, prova a sorprendere l’estremo ospite, senza fortuna. Neanche un minuto dopo Bellomo si porta a spasso la difesa e viene steso in area da Ronchi, niente fallo secondo Provesi e lo stadio fischia.

Rientrano in campo gli stessi ventidue del primo tempo, il che la dice lunga sul canovaccio tattico della ripresa. La Samb tiene altissima la soglia di tensione e subito sfrutta un errore in fase offensiva degli avversari. Bellomo capitana il contropiede rossoblù lanciandosi in un coast to coast. Il numero nove vede la fuga sull’esterno di Stanco ma si ricorda che chi fa da se fa per tre e così si presenta senza tanti fronzoli al tiro. Il destro trova la fortunosa deviazione di Lelj che beffa Venturi costretto a raccogliere il secondo gol dal sacco. Ora la Samb conduce e il Riviera accompagna ogni passo dei rossoblù. Capuano butta dentro Esposito e Miracoli e cambia modulo tattico passando dal 3-4-3 ad uno speculare 3-5-2. Il ritmo però si è abbassato vertiginosamente e i padroni di casa si limitano solo ad impedire la costruzione del gioco del Ravenna evitando che la sfera capiti tra i piedi di Palermo, faro della squadra. Al 34’ Miracoli si trova in traiettoria su un bel cross di Bove ma la testata dell’attaccante neo entrato finisce sul fondo. Showtime al 37’ con Esposito, Rapisarda e Gelonese che, in proiezione offensiva fanno impazzire il quintetto arretrato ravennate. Gli ospiti non ci stanno a far da comparsa e così, dal calcio d’angolo sviluppatosi a seguito, fanno partire un contropiede. Maistrello crossa dentro per Broso che si coordina e rovescia. Perina fa buona guardia. Il portiere replica poco dopo quando miracoleggia su De Sena bravo ad impattare di testa un cross di Magrini. Finisce qui. La Samb arresta la sete di conquista del Ravenna imponendosi al Riviera delle Palme trovando tre punti fondamentali nella rincorsa al tanto agognato secondo posto.

Commenti
Condividi questo post: