Una grande Samb, ma è solo 0-0. LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO


SAMB – REGGIANA

SAMB (3-5-2): Perina; Conson, Miceli, Di Pasquale; Rapisarda, Marchi, Bove, Bellomo, Tomi; Miracoli, Esposito. A disp. Pegorin, Ceka, Mattia, Gelonese, Di Massimo, Stanco, Demofonti, Candellori, Valente, Bacinovic, Patti, Aridità. All. Capuano.
REGGIANA (4-3-3): Facchin; Ghiringhelli, Bastrini, Crocchianti, Panizzi; Bovo, Genevier, Carlini; Cattaneo, Altinier, Cesarini. A disp. Viola, Vignali, Bobb, Spanò, Cianci, Rosso, Rocco, Lombardo, Riverola, Narduzzo, Manfrin. All. Eberini
ARBITRO: Maggioni di Lecco. (Zingrillo – Avalos).
AMMONITI: 18’pt Bastrini, 21’pt Esposito, 44’pt Marchi
ANGOLI: 4-1.
NOTE: Temperatura fredda ma gradevole, 5 gradi circa. Samb in completo rossoblù, divisa bianca con innesti granata per la Reggiana. Terreno di gioco in condizioni precarie. Spettatori:

Una partita a scacchi: tra due squadre connotate da filosofie di gioco opposte l’inizio del match non poteva che essere una partita a scacchi. La prima occasione, dopo tanti palloni rimbalzati a centrocampo, è di marca granata. Cesarini al 14’ scappa via sulla mancina lasciando sul posto Tomi e Di Pasquale. Il folletto tenta il tiro prontamente respinto dalla manona di Perina. Tre minuti dopo Bellomo beneficia di un piazzato: schema rossoblù che libera al controllo Esposito. L’esterno viene steso in area, sembrerebbe rigore, ma l’azione continua e la sfera finisce sui piedi di Miceli che da una manciata di metri divora l’occasione del vantaggio. Non era facile, ad onor del vero. La partita diventa più nervosa, complice qualche scambio di cortesie tra i venti di movimento. Sul taccuino dei cattivi finiscono Bastrini ed Esposito, tra i più “caldi”. Al 27’ Esposito si ritrova un pallone finemente ripulito da Miracoli sulla trequarti, lo stesso “diez” va al tiro trovando l’opposizione di Facchin. Una manciata di minuti dopo ancora Miracoli e Bellomo ci provano, ma sbattono contro il muro eretto dal portiere ospite. È un assalto rossoblù, la testa della Reggiana gira come un otto volante anche al 33’ quando Bellomo sventaglia da una parte all’altra del campo trovando il trenino Rapisarda. L’ex Lumezzane vola in area e prova la conclusione, fuori bersaglio. Al 41’ la Samb passa in vantaggio con Maggioni di Lecco che annulla per un fallo in attacco di Di Pasquale. Piovono critiche contro la direzione di gara del fischietto lombardo.

Condividi questo post: