Tra i tanti a spasso c’è anche Ferrario: «Aspetto una chiamata da Serie B o C»


Il ricordo che molti tifosi rossoblù avranno di Stefano Ferrario è limitato ad una manciata di gare giocate con la maglia della Samb, 12 per l’esattezza, e dei saluti a gennaio per approdare all’Arezzo. Il difensore toscano tuttavia è un giramondo dopo aver vestito le maglie di Lecce, Ravenna, Parma, Lanciano, Catania e Ternana e tanta Serie A e B sul groppone. Ora, però, si ritrova a spasso come tanti suoi colleghi “over”. Intervistato da ZonaCalcio.net parla della sua situazione e di quella generale del calcio di seconda e terza divisione:

«C’è una confusione pazzesca, manca una linea guida. Basti pensare a quanto sta accadendo con i ripescaggi. Tutto ciò si riflette sul sistema ad eccezione della Serie A. Con le regole under e over si abbassa il livello del campionato lasciando a casa calciatori di valore in grado di fare la differenza. Si gettano nella mischia tanti giovanissimi non sempre pronti e che in poco tempo devono maturare per non rischiare di ritrovarsi fuori dal sistema calcio una volta raggiunta l’età over. Fare il calciatore è un lavoro e non si può vivere solo di passione. Sono in attesa e mi alleno tutti i giorni mantenendomi in forma, sono pronto per una chiamata proveniente dalla B o dalla C. Mi vedo ancora in campo per tre o quattro anni».


Commenti
Condividi questo post: