Torrione verso il centenario, Spazzafumo: «Sarà un anno speciale»


Il Torrione si prepara ad entrare nella storia. La società gialloblu, nel 2019, festeggerà i cento anni dalla sua fondazione e di questo ne abbiamo parlato con il suo presidente, Antonio Spazzafumo.

Quella che è iniziata da poco non sarà sicuramente una stagione come le altre per il Torrione.

«Certamente sarà un anno speciale: stiamo già iniziando a pensare alle celebrazioni per il centenario, in cui cercheremo di coinvolgere il maggior numero di realtà».

Già pianificata la data dei festeggiamenti?

«Non la data precisa ma sicuramente sarà nel periodo estivo, tra giugno e luglio: in questo modo speriamo di evitare i rischi legati al brutto tempo visto che il calendario che potrebbe prevedere ben due giorni di eventi».


Statistica non di poco conto: il Torrione è la prima società sportiva di San Benedetto a tagliare il traguardo dei cento anni.

«In questo senso sappiamo di ricoprire un ruolo molto importante, anche se la nostra è sempre una piccola realtà».

Negli ultimi anni, però, si sta cercando di alzare l’asticella con un progetto di crescita che non riguarda solo la prima squadra.

«Di grande aiuto è stato il miglioramento della nostra struttura principale, il campo “La Rocca”. Poi, abbiamo cercato anche di affiancarci ad un personale qualificato e appassionato, che ci sta regalando tante soddisfazioni e sono sicuro che continuerà a farlo in futuro».

Qual è l’ambizione, a lungo termine, del Torrione?

«Continuare a crescere mantenendo una realtà pulita e sana, che sia un punto di riferimento per il Paese Alto e per coloro che vorranno condividere con noi qualche bella esperienza».

La promozione in Prima Categoria può essere il regalo giusto per i cento anni?

«Il nostro obiettivo è quello di fare un buon campionato: se riusciremo ad ottenere qualcosa di importante saremo doppiamente contenti, altrimenti vorrà dire che ci riproveremo in futuro».

Daniele Bollettini


Commenti
Condividi questo post: