Torna il Memorial Borgonovo con Como, Pescara e Ascoli. Ci sarà anche Gravina


Presenti alla terza edizione del torneo sarà la figlia dell’attaccante Alessadra e l’attuale presidente della Lega Pro. Guido Barra: «Vogliamo che venga intitolata una via a Stefano»…

La manifestazione si svolgerà al Riviera delle Palme nei giorni 7 e 8 maggio e si articolerà in quattro gare, il costo di ingresso è di 5 euro e l’intero incasso sarà devoluto alla Fondazione dell’ex calciatore che da anni è impegnata nella lotta contro la SLA.

GRANDE APPUNTAMENTO – Il primo match in programma è quello tra Samb e Ascoli, il 7 maggio, alle 11 mentre Pescara e Como si affronteranno alle 16. A scendere in campo le formazioni Allievi delle società coinvolte: «Si confronteranno ragazzi della stessa età, ma di realtà diverse. – spiega Massimiliano Zazzetta – Sarà un banco di prova importante, ma non definitivo, per la prossima stagione visto che tutte le squadre rossoblù si prepareranno per il campionato nazionale».

PROGETTO SOCIALE – Non un semplice torneo quindi. Dietro l’organizzazione del Memorial Borgonovo, giunto alla terza edizione, si cela la volontà di collaborare per un'importante iniziativa sociale. Come spiega Guido Barra: «Fondamentale, nel percorso di questa iniziativa, è il suo scopo. Al termine della manifestazione tutto l’incasso, al netto delle spese sostenute, sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione Stefano Borgonovo, da sempre impegnata nella lotta e nella sensibilizzazione sul tema SLA. Tra gli ospiti, quest’anno, avremo Alessandra Borgonovo e il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina. In Comune ci stiamo anche muovendo perché dopo Como e Firenze anche San Benedetto abbia una via intitolata a Stefano». Gli fa eco Fabrizio Roncarolo, da anni coinvolto nella vita dell’Associazione NoiSamb: «Per noi questo torneo è un fiore all’occhiello. Ci siamo mossi e c’è voluta molta fatica per reperire tutti gli sponsor. Alcuni sono di Ascoli, ma hanno sposato con grande sensibilità l’iniziativa al di là di ogni campanilismo, quindi voglio cogliere l’occasione per ringraziarli».

Domenico Del Zompo

Condividi questo post: