Tomi di testa, ma il vantaggio dura 4′: Ravenna-Samb: LA CRONACA DEL PRIMO TEMPO


RAVENNA (3-5-2): Venturi; Piccoli, Capitanio, Venturini; Ballardini, Selleri, Severini, Cenci, Magrini; Maistrello, Broso. All. Antonioli.

SAMB (3-4-3): Aridità; Miceli, Conson, Patti; Rapisarda, Bacinovic, Gelonese, Tomi; Valente, Di Massimo, Esposito. All. Capuano.

LA CRONACA

Al 14’ la Samb trova il vantaggio grazie a quello che, negli anni, è diventato un marchio di fabbrica di Ezio Capuano. Schema che nasce dal primo calcio d’angolo dell’incontro: Di Massimo riceve e appoggia ad Armin Bacinovic, il centrocampista serve dentro Tomi che deposita alle spalle di Venturi. Il Ravenna non sembra accusare il colpo e si butta in avanti. Un altro calcio d’angolo entra nel destino del match. Maistrello stoppa in area, Di Massimo approfitta di un controllo sbagliato dell’attaccante avversario e rinvia il pallone, contrastandolo. Ayroldi di Molfetta rileva una irregolarità e concede il calcio di rigore accompagnato da un fitto bosco di proteste. Broso dal dischetto spara, Aridità intuisce ma non riesce a respingere. Ristabilita la parità. La Samb sembra trovarsi bene nel suo nuovo vestito, cucitogli addosso da mister Capuano. Il pacchetto arretrato guidato da Conson  dimostra una coordinazione importante, quasi fosse l’abituale configurazione dall’inizio del campionato. In avanti, invece, si soffre di più dovendo affidarsi agli uno contro uno dei piccoli Esposito e Valente. I lanci lunghi penalizzano Di Massimo che può mettere a terra veramente poche palle giocabili con la diretta conseguenza di lasciare i compagni privi di rifornimenti. A pochi minuti dal duplice fischio poco fuori dal vertice mancino dell’area di rigore ravennate si sviluppa un’azione coordinata da Esposito e Patti.  Il riccioluto attaccante serve Di Massimo in area che entra in contatto con un avversario accentuando eccessivamente la caduta: giallo per simulazione. In chiusura di prima frazione c’è spazio anche per una azione personale di Valente, bravo ad ubriacare un avversario in dribbling, la conclusione è troppo debole e centrale e Venturi blocca.

Domenico Del Zompo

Commenti
Condividi questo post: