Sudtirol-Samb, LE PAGELLE – Difesa da incubo, in pochi si salvano



SUDTIROL-SAMB FINISCE 3-0, LA CRONACA

MONTERO: «MI ASSUMO LE RESPONSABILITÀ»

SANTURRO                      5,5

Può fare ben poco sulle conclusioni potenti e ravvicinate di Casiraghi e Mazzocchi (su cui è reattivo nel deviare ma non abbastanza per evitare il gol). Intuisce anche il rigore preciso e potente di Morosini. Bersagliato.

RAPISARDA                      5

Le difficoltà in fase di copertura già evidenziate dalla catena di destra in questo inizio di campionato vengono acuite da quel diavolo di un Morosini. Vicino al gol nella ripresa ma Vinetot si immola su una sua conclusione ravvicinata.

MICELI                              4

Torna titolare dopo aver scontato un turno di squalifica ma il suo impatto con la gara è disastroso: perde palla al limite dell’area nell’azione dell’uno a zero ed è lontano da Mazzocchi sul piazzato del raddoppio. Male, malissimo.

DI PASQUALE                  5

Non ha responsabilità sui primi due gol ma provoca, con un tocco di mano su tiro di Turchetta, il rigore che annichilisce le già poche speranze di rimonta.

GEMIGNANI                    6

Tra i meno sofferenti in fase di non possesso, è tra i pochi a dare segni di vita anche nel disastroso primo tempo. Sufficienza meritata.


GELONESE                       5,5

In grande difficoltà anche lui nella prima parte di gara, non si risparmia quando sul 3-0 scivola in area avversaria anche se l’intervento gli costa un giallo pesante: quello della squalifica per recidiva in ammonizione.

ANGIULLI                         5,5

Saltato di slancio da Casiraghi nell’azione che sblocca l’incontro. Nella ripresa ci prova più di una volta con dei tiri da fuori area ma trova sempre la deviazione di un avversario (una volta, forse, anche con un braccio).

FREDIANI                         5

Sicuramente penalizzato dal terreno di gioco (anche se è un fattore che accomuna tutti) non è quasi mai nel vivo dell’azione. Fatica anche a trovare la solita intesa con Di Massimo.

VOLPICELLI                      6

Si fa vedere con una conclusione da fuori prima che inizi il monologo biancorosso di inizio partita. È il più in forma del trio d’attacco ma a Bolzano non è giornata per nessuno.


CERNIGOI                        5,5

Sovrastato nel primo tempo da Tait, è più pericoloso nella ripresa quando la Samb si sghiaccia. Confeziona un buon assist per Rapisarda a metà frazione.

DI MASSIMO                   5,5

Una conclusione a giro di poco fuori nei primi minuti. Prova a dare un’accelerata con le sue percussioni partendo da sinistra ma non è mai nelle condizioni di poter far male alla difesa altoatesina.

CARILLO                           5

Impreciso in un paio di disimpegni, sceglie male il tempo dell’intervento quando provoca il rigore poi sbagliato da Romero.

BIONDI                             6

Al posto di un negativo Miceli non accusa le stesse difficoltà del numero 6 ma più perché il Sudtirol non spinge (e non ha motivo di farlo) come nel primo tempo.

ORLANDO                        S.V.

Gioca quasi una ventina di minuti ma non ha modo di incidere in una partita che è già chiusa da un pezzo.

ROCCHI                           S.V.

Il ritorno in campo del giovane numero 17 è una delle pochissime note liete del rigido pomeriggio bolzanino.

TRILLÒ                              S.V.

Quando fa il suo ingresso in campo l’incontro non ha più nulla da dire. Si guadagna anche un’inutile ammonizione nel recupero

Daniele Bollettini


Commenti
Condividi questo post: