Spadafora: «Credito d’imposta, mi adopererò a trovare una soluzione»



Il no della Commissione Bilancio all’introduzione del credito d’imposta per le sponsorizzazioni alle società sportive ha suscitato l‘indignazione del Comitato 4.0. che sperava fermamente in questa possibilità per non mettere in ginocchio lo sport italiano nel post coronavirus.

Il ministro dello sport Vincenzo Spadafora ha affidato ai social la sua risposta al provvedimento e lascia aperta una porta: “Nel Decreto rilancio – si legge – sono presenti molte misure a favore del mondo sportivo: un investimento mai realizzato prima. Nel corso dei lavori alla Camera si sono trovate risorse aggiuntive che potenziano alcune delle misure introdotte dal Governo.
Peccato invece che la Commissione parlamentare abbia bocciato l’emendamento sul credito d’imposta, nonostante l’impegno di alcuni deputati. È una misura importante, perché non tutte le discipline sportive possono godere dei proventi dei diritti tv. Resto dell’idea che si tratti di uno strumento utile; mi adopererò per trovare una soluzione al più presto”.


Condividi questo post: