Giudice Sportivo, Fedeli: «Chiamerò anch’io Gravina, voglio vedere cosa dice»


«Tutto quello che dicono loro è vero e quello che diciamo noi non conta nulla». Parole pesanti quelle di Franco Fedeli, che ha commentato così le decisioni del Giudice Sportivo, che dopo la sfida di sabato scorso col Pordenone ha inflitto una vera e propria stangata alla Samb: multa di 2.000 euro, inibizione di 2 mesi e multa di 500 euro per Gianni e squalifica di 2 turni per Di Massimo (QUI TUTTI I DETTAGLI) . Sulle colonne del Corriere Adriatico il presidente rossoblù non ha nascosto il suo disappunto, anche alla luce dei contatti che tra domenica e lunedì erano stati intrapresi dal direttore generale Gianni e dal segretario amministrativo Palma: i due avevano chiamato rispettivamente il presidente della Lega Pro Gravina ed il designatore arbitrale Giannoccaro per alzare la voce dopo la partita diretta dal signor Marchetti di Ostia. «Alla luce di tutto questo chiamerò anch’io Gravina, voglio vedere cosa dice» ha riferito ancora Fedeli al Corriere Adriatico.

Redazione

Condividi questo post: