Bassano-Feralpi e Pordenone-Padova: fuochi d’artificio nella 14^ GIORNATA


ALBINOLEFFE – FANO
Torna in campo l’Albinoleffe, per continuare la sua rincorsa alla vetta della classifica. Per i bergamaschi un impegno decisamente alla portata, dopo il riposo infrasettimanale, davanti al proprio pubblico contro il fanalino di coda Fano. I marchigiani hanno mosso la classifica grazie al pari con il Santarcangelo, ma il campionato è ormai entrato nel vivo ed i risultati continuano a non arrivare: l’ultimo posto inizia ad essere preoccupante e urge un cambio di rotta per sperare nella salvezza. La sfida con l’Albinoleffe sembra proibitiva sulla carta, ma mai dire mai.
BASSANO – FERALPISALÒ
Partita decisamente interessante quella tra Bassano e FeralpiSalò, due squadre in lotta per la zona playoff, con i padroni di casa che tentano di uscire da una gravosa crisi che ha fruttato appena due punti nell’ultimo mese, con tre sconfitte consecutive, l’ultima sul campo del Mestre. I ragazzi di Magi cercano i tre punti contro un Feralpi che veniva da un buon periodo di forma, interrotto dall’inattesa battuta d’arresto nel turno infrasettimanale ad opera della Fermana; si preannuncia equilibrio, che parli il campo.
MESTRE – RENATE
Resta in Veneto il Renate, dopo il pari ottenuto mercoledì a Vicenza: la seconda della classe è attesa dalla difficile trasferta di Mestre, con i padroni di casa in gran forma nonostante la sconfitta con il Padova. Gli ospiti, privi dello squalificato Ungaro, dovranno vincere a tutti i costi, sperando in un passo falso del Padova, per rimettersi davanti a tutti, ma l’avversario non è dei migliori, soprattutto tra le mura amiche: in casa infatti il Mestre è caduto solo contro la Samb, ed ha dimostrato di poter tenere testa a chiunque; inoltre, con una vittoria, le prime posizioni sarebbero molto più vicine.
SUDTIROL – REGGIANA
Si incontrano due squadre decisamente galvanizzate dagli ultimi risultati: il Sudtirol ha espugnato il Riviera delle Palme e mantiene la porta inviolata da ben cinque partite; per gli altoatesini la zona playoff è ad un passo. Di contro una Reggiana rivitalizzata dagli ultimi due successi, soprattutto quello ai danni del Pordenone, che hanno permesso alla squadra di abbandonare il terzultimo posto. I padroni di casa tra le mura amiche sono molto pericolosi, e tendono ad esaltarsi, mentre gli ospiti vogliono continuare su questa scia per evitare di ricadere in zona rossa.
PORDENONE – PADOVA
Big match più atteso, che inciderà molto sull’andamento del campionato. La pressione è tutta sul Pordenone, in grave crisi con due sconfitte consecutive precedute da tre pareggi, che nonostante tutto ha mantenuto solo due lunghezze di svantaggio dalla capolista Padova. I ragazzi di Bisoli sembrano la vera favorita di questo campionato, e con un successo esterno potrebbero dare un segnale forte alle pretendenti, minando i sogni dei padroni di casa. Questi ultimi, con un successo che manca da oltre un mese, scavalcherebbero proprio il Padova e, Renate permettendo, potrebbero tornare in testa. Si preannuncia spettacolo, vinca il migliore.
TERAMO – GUBBIO
Sfida importante per la parte sud della classifica, con il Teramo, che avanza lentamente a suon di pareggi – otto “X” su dodici partite -, che ospiterà un Gubbio abbattuto dalle ultime due sconfitte, soprattutto quella interna nello scontro diretto con il Ravenna. Le due squadre sono divise in classifica da soli tre punti, e con una vittoria i padroni di casa allungherebbero il loro divario salvifico, mentre, in caso di successo eugubino, anche gli abruzzesi si vedrebbero risucchiati nella lotta per non affrontare il playout. Difficile trovare una favorita, ma essendoci il Teramo si potrebbe puntare su un pareggio.
SANTARCANGELO – VICENZA
Chiude la giornata il posticipo tra Santarcangelo e Vicenza, due squadre che hanno riniziato a far punti dopo un periodo difficile. Non è certamente comparabile la situazione dei padroni di casa, penultimi e con una sola vittoria, a quella degli ospiti, in lotta per entrare nei playoff, con i veneti rilanciati dal successo sulla Samb e il pari col Renate. Il Santarcangelo ha bisogno di tre punti fondamentali per riagganciare il treno salvezza, ed una vittoria sarebbe di gran conforto soprattutto per il morale: che sia la volta buona?
Gian Marco Calvaresi

Condividi questo post: