Semplicemente annichiliti: Triestina-Samb, LE PAGELLE



TRIESTINA-SAMB FINISCE 4-0, LA CRONACA

FEDELI: «MI VERGOGNO DI RAPPRESENTARE QUESTA SQUADRA»

ESONERATO GIORGIO ROSELLI

SALA                                  5

Nel primo tempo una presa insicura su una punizione da lontano e qualche buon intervento, nella ripresa è bombardato dai panzer Granoche-Costantino, che abbattono lui e tutta la Samb.

CELJAK                              4,5

La condizione smagliante con cui si era presentato – da svincolato – a San Benedetto sembra smarrita: perde spesso le distanze con gli attaccanti alabardati, che hanno vita facile come in occasione del primo gol di Granoche.

MICELI                              5

Con un intervento a vuoto su un lancio biancorosso fa prendere un bello spavento ai compagni, ma si tratta dell’unica défaillance in una partita dalle mille insidie in cui si comporta più che bene.

BIONDI                             6

Nel primo tempo è il più sicuro della linea a tre, nonostante le tante sfuriate che arrivano dalla parte di Fissore. Non colpevole nell’azione dell’1-0, lascia il campo prima del tracollo.

RAPISARDA                      5

Il capitano ci mette il cuore fino all’ultimo, provando qualche cavalcata anche sul 4-0, ma in fase difensiva ci mette del suo come nell’azione che porta al gol di Petrella.

GELONESE                       5

Si confà alla generale situazione di impotenza del centrocampo rossoblù, provando qualche timidio break nel primo tempo ma sprofondando nella ripresa.


BOVE                                4,5

Sopraffatto sin dal primo minuto, non regge il ritmo dei rivali triestini: non trova mai tempo e spazio per la giocata, e se lo fa la sbaglia.

ILARI                                 5

Non riesce a fare da collante tra centrocampo e attacco e in fase difensiva è surclassato da Bariti, che prima dell’infortunio va a mille sulla sua fascia. Nel secondo tempo le cose vanno anche peggio.

FISSORE                            5

Alla prese col duo Libutti-Bariti vive un primo tempo complicato, ma in qualche modo resta a galla. Affoga, però, nella ripresa, quando anche da centrale non riesce ad arginare la marea biancorossa.

STANCO                           5,5

A forza di abbassarsi pur di giocare qualche pallone di qui a non molto si rischia di vederlo giocare sulla linea dei difensori. Ai limiti del commovente.

DI MASSIMO                   5

Ancora una volta non riesce a dare continuità alle sue buone prestazioni: dopo l’ottimo secondo tempo di Salò disputa una prima frazione anonima. L’unico bello spunto (tunnel su Costantino al limite dell’area) precede di pochi minuti la sua sostituzione.

CECCHINI                         5,5

Al rientro da un brutto infortunio al ginocchio, sulla sinistra fa vedere qualche giocata quando però il risultato non è più in discussione.


CALDERINI                       4,5

Sul 3-0 si ritrova solo davanti ad Offredi ma combina un disastro, disegnando un pallonetto che non centra nemmeno lo specchio della porta.

SIGNORI                           5,5

Quando fa il suo ingresso in campo la Samb è già con la testa sotto la doccia.

ROCCHI                             6,5

Nei pochi minuti che Roselli gli concede fa gamba e qualità. Ma perché non lo si può vedere di più in campo?

CACCETTA                        S.V.

Un ingresso in campo che vale soltanto per le statistiche.

Daniele Bollettini


Commenti
Condividi questo post: