Samb-Virtus Verona, IL COMMENTO. Questo è il calcio



SAMB-VIRTUS VERONA FINISCE 1-2, LA CRONACA

FEDELI: «CI ANDAVA STRETTO ANCHE IL PAREGGIO»

MONTERO: «CI È MANCATA SOLTANTO LA FORTUNA»

di Alessio Perotti

Due tiri due gol e la Virtus Verona ottiene la sua quinta vittoria nelle ultime sei giornate, confermandosi la compagine più in condizione di questo campionato. Disco rosso invece dopo tre successi consecutivi, ma solo nel risultato, per la Samb di Montero, alla sua prima immeritatissima sconfitta casalinga (seconda stagionale sempre per 2-1). Quasi 20 le conclusioni indirizzate verso la porta di Giacomel dai padroni di casa, in dieci per larga parte della ripresa, ma ciononostante nettamente superiore agli scaligeri, che hanno sfruttato al 100% le due occasioni, neanche nitide, create. L’unica pecca di Rapisarda e compagni è stata quella, come capitato in passato, di aver sprecato una valanga di palle-gol, graziando più volte gli ospiti (peggiore difesa del girone) soprattutto nel corso degli ultimi infuocati dieci minuti. Per certi versi è stata una gara simile a quella disputata un anno fa in terra veneta, quando fu la Samb a prevalere per 2-1 con una doppietta di capitan Rapisarda. In quell’occasione fu la Virtus, che si stava imponendo nel gioco e nel risultato a restare in inferiorità numerica (addirittura in 9), subendo la rimonta rossoblù. E anche in quella circostanza, come capitato stavolta allo sfortunato Rocchi, si verificò un grave infortunio in casa Samb, quello durato per tutto il campionato di Di Pasquale, a cui la Virtus Verona non porta proprio bene vista l’espulsione rimediata. Il presidente e mister veronese Fresco (che nella doppia mansione ricorda lo storico presidente ferrarese Paolo Mazza, anche lui infatti si cimentò pure in panchina guidando addirittura gli azzurri nel mondiale cileno del 1962) ha doverosamente ammesso la buona sorte ricevuta in dote al Riviera, complimentandosi con l’indomita Samb di Montero. Chi non merita invece complimenti è la società rossoblù, a cui più volte si era richiesto di rimpolpare la rosa con elementi di ricambio validi e oggi si sono pesantemente subite le conseguenze del suo immobilismo. Non resta ora che voltare pagina e cancellare questa amara serata già mercoledì, cercando l’impresa in casa della capolista Padova.


Commenti