Samb-Recanatese 2-4, LE PAGELLE: Un gruppo che non è ancora squadra


SAMB-RECANATESE 2-4, LA CRONACA
DONATI: «SONO DELUSO, MA NON MI ABBATTO»

ABBRANDINI     6

Alti e bassi nella prestazione dell’estremo difensore, che è bravissimo sul rigore di Sbaffo (evitando il doppio vantaggio Recanatese nel giro di pochissimi minuti) ma potrebbe fare meglio sul tiro dalla lunga distanza di Quacquarelli che vale il 2-2 e sulla punizione di Giampaolo che porta al gol del 3-2 ospite.

ALBONI              6

Sulla corsia destra è tra coloro che soffrono meno le sortite dei leopardiani, almeno nella prima ora di gioco, dando sempre il suo contributo in fase offensiva.

CIPOLLETTA       5

Soffre soprattutto sulle imbucate a campo aperto che, in questo inizio di stagione, la Samb incassa con troppa frequenza. Colpa anche di un filtro non adeguato in mezzo al campo.

VARGA               5

Primo gettone per il difensore slovacco, che però bagna il suo esordio in rossoblù con una prestazione insufficiente. Non che per molti dei suoi compagni le cose siano differenti…

LORENZONI       5,5

Nell’undici iniziale trova posto sulla corsia di sinistra. Inizia bene, ma anche lui accusa molte difficoltà quando la Recanatese arriva sul fondo.

AMORUSO         5,5

Il classe 2003 non tira mai indietro la gamba quando c’è da contrastare sulla mediana, ma la sua esuberanza lo porta anche all’espulsione diretta, quando la partita però è ormai già indirizzata nel finale. Nel primo tempo suo un bel tiro dal limite che termina sopra la traversa.

LULLI                   5

Il suo ritardo di condizione si palesa soprattutto nei duelli fisici. Dà un minimo apporto in fase di costruzione, ma l’autonomia non è ancora sufficiente.

FERRETTI            6

È sempre il più cercato dai compagni per cercare di scardinare la difesa giallorossa. Non è sempre preciso nelle conclusioni, ma nel primo tempo la fortuna gli arride quando la deviazione di un giocatore in maglia nera fa terminare un suo tirocross in fondo al sacco.

TRAVAGLINI      5,5

Posizionato alle spalle di Mendicino, a volte lavora da vera e propria seconda punta. Non dà seguito, però, alle buone impressioni che aveva destato nella trasferta di Fiuggi.

CUM                   6,5

Ben appostato per ribadire in rete la respinta di Amadio su un colpo di testa di Mendicino, pochi minuti più tardi potrebbe segnare la doppietta ma non viene servito – in ottima posizione – dal compagno di squadra.

MENDICINO      5,5

Prima presenza da titolare per l’ex Paganese, che però è protagonista soltanto nell’azione del 2-2 con un colpo di testa che viene respinto in maniera non perfetta dal portiere. Non è abbastanza lucido quando al 17’ della ripresa calcia dai quindici metri anziché servire il liberissimo Cum.

FABRETTI           5,5

Entra in un momento a dir poco complicato, a cavallo tra i due gol di Minicucci. Non ha modo di incidere sulla partita.

DE SANTIS         5,5

Subentra con l’intento di far ballare di meno la difesa, ma nel giro di un paio di minuti arriva il gol del 4-2 che taglia definitivamente le gambe alla squadra.

LISI                      S.V.

Fa il suo ingresso in campo quando i tre punti sono già saldamente in mano alla Recanatese.

MIRUKU             S.V.

Per l’esterno sinistro soltanto una decina di minuti, recupero compreso.

Commenti