Samb, non pagati anche i tagliaerba. E arriva il sequestro cautelativo



Non c’è pace per la Samb in queste settimane, almeno fuori dal campo dove si sta giocando la partita più importante, quella societaria. A pochi giorni dall’udienza in cui verranno dibattute le istanze di fallimento per la società del presidente Domenico Serafino, presentate da diversi creditori presso il Tribunale di Ascoli Piceno, è arrivato il sequestro cautelativo di alcuni macchinari utilizzati per la manutenzione del terreno di gioco del Riviera delle Palme. Il sequestro è avvenuto perché, a distanza di mesi, soltanto una piccola parte della spesa era stata saldata dalla Samb. L’ennesima grana in questo periodo a dir poco complicato, a poche ore da quella che potrebbe essere una giornata cruciale per il futuro del club: quella di giovedì 15 aprile, in cui potrebbe essere dichiarato il fallimento.

TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti
Condividi questo post: