Samb, dopo la bocciatura del TAR può arrivare lo svincolo per giocatori e staff tecnico



IL TAR RESPINGE IL RICORSO: SAMB FUORI DALLA SERIE C

SAMB FUORI DALLA SERIE C: LE MOTIVAZIONI DEL TAR

Fuori tutto Samb. Il TAR del Lazio, rigettando il ricorso presentato dalla società rossoblù, ha chiuso (probabilmente in maniera definitiva) le porte della Serie C al club presieduto da Roberto Renzi.

In queste ore la dirigenza della A.S. Sambenedettese sta valutando se impugnare la decisione del Tribunale Amministrativo Regionale e presentare l’ennesimo ricorso, stavolta al Consiglio di Stato. Le possibilità di successo, però, potrebbero essere ancor più risicate rispetto alle già pochissime che si sono avute finora (con i risultati che conoscono tutti), senza considerare che la città di San Benedetto del Tronto ha praticamente scaricato Renzi, col sindaco Pasqualino Piunti impegnato a trovare delle soluzioni alternative per far ripartire il calcio rossoblù dalla Serie D, naturalmente con una nuova compagine societaria.

In caso di “resa” da parte di Renzi scatterà il via libera per giocatori e staff tecnico che, per via della mancata iscrizione in Serie C, potranno automaticamente ottenere lo svincolo dai relativi contratti. Riguardo a molti atleti rossoblù (da Angiulli a Cristini, passando per D’Angelo soltanto per fare alcuni esempi) avrebbero già chiesto informazioni altri club di Lega Pro. Da qui a breve potrebbe partire la smobilitazione sambenedettese, ennesimo triste capitolo di questa maledetta estate 2021.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB


Commenti
Condividi questo post: