Samb-Carpi 5-1 | grande vittoria in rimonta: Cristini, Angiulli, doppio Lescano e Masini. LA CRONACA



SAMB-CARPI 5-1

di Domenico Del Zompo

MARCATORI: 11’pt Mastour, 34’ pt Cristini, 42’pt e 19’st Lescano, 10’st Angiulli, 42’st Masini.

SAMB (3-4-1-2): Nobile; D’Ambrosio, Cristini (13’st Biondi), Enrici; Masini, Shaka Mawuli (7’pr De Ciancio), Angiulli (30’st D’Angelo), Trillò (13’st Liporace); Botta; Lescano, Nocciolini (30’st Bacio Terracino). A disp. Laborda, Chacon, Di Pasquale, Serafino, Rocchi, Lavilla, Goicoechea. All. Zironelli.

CARPI (3-4-1-2): Rossini; Ercolani, Gozzi, Sabotic; Marcellusi (13’st Bayeye), Ghion, Fofana, Lomolino (20’st Ceijas); Mastour (28’st Bellini); De Cenco, Giovannini (13’st Ferretti). A disp. Pozzi, Danovaro, Maurizi, Offidani, Venturi, Ridzal, Salata, Marino. All. Foschi.

ARBITRO: Giordano di Novara (Massimino-Gualtieri; Moriconi).

AMMONITI: 14’pt Trillò, 38’pt Ghion, 44’pt Cristini, 8’st Gozzi.

RECUPERI: 2’-3’.

NOTE: Pioggia insistente, temperatura di 7°C. Samb in completo blu, innesti rossi; divisa biancorossa per il Carpi.

Che Samba! Messo alle spalle un inizio thriller, con annessi incubi già vissuti nel corso di questo campionato, la Samb fa il buono e il cattivo tempo distruggendo un Carpi già provato a livello mentale. Doppietta di Lescano, Angiulli, Masini e Cristini rispondono al vantaggio di Mastour.


Parte malissimo la Samb che dopo 7’ di gioco perde Shaka Mawuli a causa di un infortunio apparso, almeno inizialmente di rilevante entità. Fuori il ghanese, dentro De Ciancio. Crolla subito però la retroguardia di casa. Ghion, brillante centrale in prestito dal Sassuolo, illumina servendo un preciso lancio lungo preda di Mastour che mette a terra, beffa Cristini in dribbling e infila Nobile sul secondo palo. Visto il clima anche il clichè: piove sul bagnato per gli uomini di Zironelli. Sfiorano anche il raddoppio gli uomini di Foschi, subentrato una manciata di giorni fa a Pochesci. Cross lungo di Marcellusi, testata di De Cenco e traversa scheggiata. L’elettrocardiogramma rossoblù non è piatto, arriva un picco di Botta che prova a scaldare i guantoni di Rossini in un paio di occasioni. Poco prima della mezz’ora cerca gloria De Ciancio sfruttando un preciso corner di Botta. Il colpo di testa viene però intercettato da Rossini che non blocca lasciando al centrocampista la respinta, ancora preda del portiere con annessa disperazione del numero 30. Ma la Samb non molla il colpo e prova a far passare dai piedi di Angiulli le geometrie del gioco. E al corner numero 8 i padroni di casa trovano il gol del sudato pari. Botta spara dalla bandierina in mezzo trovando Nocciolini, Barbagol mette a terra e serve Cristini che a tu per tu con Rossini non sbaglia: 1-1. Crescono i rivieraschi che al 42’ passano in vantaggio. Errore macroscopico della retroguardia biancorossa, palla libera sulla trequarti, Lescano è lì come un rapace e dai 25 metri lascia partire una bordata imparabile. Vantaggio giusto e meritato. Si torna in campo con gli stessi effettivi, il tour delle sostituzioni è tuttavia dietro l’angolo. Al 10’ parte in contropiede la Samb, Nocciolini fermato irregolarmente, punizione di cui si incarica Angiulli. Calibrata la conclusione, errore di Rossini e tris servito. Ma i rossoblù hanno ancora fame. Così, una manciata di minuti dopo, ancora ci si assembla nell’area ospite. Stavolta Sabotic si addormenta con la palla tra i piedi, Lescano gliela strappa e quasi incredulo firma doppietta personale e poker. Ora è accademia per Zironelli che predica calma e circolazione di palla, lo seguono in campo i suoi che amministrano sapientemente. Sfiora Nocciolini approfittando di un contropiede lanciato da Angiulli con il numero 9 a cercare la conclusione di precisione nel tête-à-tête con l’estremo ospite e annessa risposta. Masini chiude le danze mettendo la firma ad una perfetta azione corale. Nobile scocca un perfetto rinvio che si deposita largo sui piedi di Botta, il fantasista serve in mezzo per Bacio Terracino che di tacco appoggia Masini bravo a concludere per il 5-1. Poco altro ha da dire una partita iniziata malissimo e finita come meglio non si poteva sperare. Ora i rossoblù sono attesi dalla trasferta esterna in terra umbra, sabato, contro il Gubbio.


TUTTE LE NOTIZIE SULLA SAMB

Condividi questo post: