Rapisarda ha rotto il digiuno: dopo quasi tre mesi torna un gol sotto la Nord


Tra i miti sfatati nel corso degli anni ce n’è uno che poco farà sorridere i tifosi rossoblù. Lontano è, ormai, il ricordo di SambSan Cesareo: una gara che sembrava persa poi riacciuffata per le penne sotto la Curva Nord. Le statistiche parlano chiaro: quattro reti sono state realizzate sotto il settore riservato alla tifoseria ospite, tre davanti al settore di casa. Nelle gare di campionato, Esposito e compagni, hanno sempre iniziato attaccando sotto la Curva Nord. Solo contro Bassano e Pordenone si è riusciti ad invertire il trend anche se nel corso delle due gare, l’unico marcatore, è Rapisarda.

IN COPPA – Non aiuta la Tim Cup a migliorare la statistica, anzi: i due gol realizzati contro la Lucchese sono arrivati nel secondo supplementare sotto lo spicchio occupato dalla tifoseria toscana.

E IN CAMPIONATO – All’esordio in campionato, contro il Modena (gara, ad oggi, mai giocata), sul taccuino sono finiti Troianiello e Valente. L’ex Hellas ha potuto festeggiare comodamente insieme ai propri tifosi saltando i cartelloni pubblicitari. L’esterno di Zevio s’è fatto cento metri prima di poter godere dell’abbraccio dei tifosi. Il successivo incontro, con la FeralpiSalò, si è risolto 3 a 2 per gli uomini di Moriero. Lì si sono sbloccati Luca Miracoli, grazie ad un rigore, e Gabriele Bove, con la sua bordata sotto il “sette“. Il gol-vittoria di Gelonese, però, arrivò sotto la Sud. Neanche contro il Santarcangelo si è potuto correre sotto la Curva: reti, tutte, nella ripresa sotto la curva occupata dai venti tifosi emiliani. Al 65’ con Vallocchia, il raddoppio di Miceli e in chiusura con Di Massimo, al 94’. Si spegne la luce dell’attacco rossoblù che nei 270 minuti contro Fano, SudTirol e Bassano non riesce ad incidere. Poi un lampo. Contro il Pordenone, passato in vantaggio grazie al gol di Magnaghi, arriva il pari di Rapisarda al 67′ proprio sotto la Cioffi. Un 1-1 che va strettissimo ai rossoblù che ora aspettano solo di poter tornare alla vittoria tra le mura amiche, magari, rimpinguando il bottino di reti segnate sotto la curva nord.

Commenti
Condividi questo post: