Porto d’Ascoli-San Marco Lorese 2-3, gli errori condannano i biancocelesti. LA CRONACA


PORTO D’ASCOLI-SAN MARCO LORESE 2-3
PORTO D’ASCOLI (4-2-3-1): Di Nardo; Leopardi, Sensi, Manoni, Trawally; Gabrielli, Schiavi (41’st Gagliardi); Alighieri (35′ st Granito), Rossi, Cappelli (29’st Gaeta); Liberati. A disp. Verissimo, Valori, Piunti, Tassotti, Verdesi, D’Alo’. All. Sante Alfonsi.
SAN MARCO LORESE (4-3-3): Falcetelli; Bruni (10’st Iovannisci), Ionni, Pompei, Tomassetti; Iuvale’ Renzi (10’st Iacoponi), Mancini (30’st Palombizio); Gabaldi, Galli, Simonelli (10’st Malaigia). A disp. Innamorati Valenti, Ferretti, Mallus, Paglialunga, Santoni. All. Peppino Amadio.
ARBITRO: Filippo Pazzarelli di Macerata (Marinelli-Giretti).
RETI: 38′ rig. Liberati, 17’st Iuvale’, 21’st, 36’st Gabaldi, 48’st Sensi.
NOTE. Spettatori: 300 circa; ammoniti: Pompei, Schiavi, Malaigia; angoli: 2-7; recupero: 2’+6′.

Esordio amaro per il Porto d’Ascoli nel campionato di Eccellenza 2018/19. I ragazzi di Sante Alfonsi cedono il passo alla San Marco Lorese, neopromossa, pagando i tanti errori che hanno compromesso alla fine il risultato. I biancocelesti partono subito forte e potrebbero già passare dopo pochi secondi se non avessero trovato un Falcetelli reattivo a dire no prima al diagonale di Rossi  e poi sul successivo tap-in di Alighieri, respinto addirittura di testa.

Gli ospiti si vedono al 26′ con Gabaldi il cui colpo di testa mette in apprensione la difesa. Al 37′ il Porto d’Ascoli passa in vantaggio: fallo di Pompei su Schiavi non ravvisato, sul proseguo dell’azione Leopardi viene atterrato in area da Renzi. L’arbitro decide per il rigore che viene trasformato alla perfezione da Liberati.

Nella ripresa, al 1′, Alighieri ha la palla del raddoppio ma non riesce ad indirizzare di testa verso la porta poi è Cappelli che caparbiamente difende la palla ma non riesce a far male. Al 10′ pericolosissima azione della San Marco Lorese con Iuvalè che crossa teso verso il centro senza trovare nessuno pronto al tap-in vincente. Il pari si materializza al 17′: corner di Gabaldi, colpo di testa di Tomassetti che diventa un assist per Iuvalè che insacca sottomisura. Al 21′ gli ospiti mettono la freccia con Gabaldi che in diagonale fa secco Di Nardo. Il Porto d’Ascoli si riporta in avanti ma Cappelli trova Falcetelli bravissimo alla respinta poi è Gabrielli a saggiare i riflessi del portiere ospite.

Nel momento da maggiore spinta gli uomini di Amadio colpiscono per la terza volta. E’ sempre Gabaldi a mettere dentro sovrastando di testa Trawally. La gara sembra indirizzata ma i padroni di casa vogliono provarci ancora a riaprirla ma Schiavi non sfrutta una buona palla e a Gaeta viene annullata una rete per fuorigioco. In pieno recupero arriva il gol di Sensi che risolve una mischia dopo l’ennesimo miracolo di Falcetelli questa volta su Manoni.

 

Condividi questo post: