Porto d’Ascoli, Ciampelli: «Va rispettato il diritto allo sport»



L’attesa per il Consiglio Federale in programma domani, venerdì 5 marzo, cresce sempre di più. In ballo, c’è la ripresa del campionato di Eccellenza. Gli addetti ai lavori attendono una risposta positiva da questo incontro. Tra gli altri c’è anche il tecnico del Porto d’Ascoli, Davide Ciampelli che, attraverso le colonne del Corriere Adriatico,  mette in risalto un aspetto forse poco considerato:

«Va tutelato e rispettato il diritto allo sport e alle competizioni – esordisce – sancito con il riconoscimento dell’interesse nazionale da parte del Coni. Non posso e non voglio pensare che quel passaggio sia stato solo un contentino. Sono ottimista per venerdì, mi aspetto il giusto protocollo che di fatto già esiste perché è quello della Serie D con gli aiuti promessi. L’8 marzo l’Eccellenza deve riprendere ad allenarsi».


Commenti
Condividi questo post: